Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Amarcord

Amarcord, 30 gennaio 2005: la Roma rimonta due gol di svantaggio e batte il Messina 3-2

Nonostante le difficoltà iniziali, i giallorossi riescono a rimettere la partita sul binario giusto, grazie alle reti di Totti, Cassano e Mancini

Il 30 gennaio del 2005, la Roma sfidava il Messina allo stadio Olimpico. Partita non facile, visto il momento singhiozzante della Roma; e infatti, dopo solo 12 minuti, i giallorossi sono costretti a rincorrere a causa del gol di Zampagna. La Roma non riesce a svegliarsi e al 31′ arriva il raddoppio dei siciliani, con una rete di Parisi. Si va a riposo con il netto vantaggio del Messina, ma nel secondo tempo qualcosa cambia, e la Roma comincia ad ingranare: a svegliare tutti dall’incubo ci pensa, tanto per cambiare, Francesco Totti. Il capitano giallorosso mette dentro uno splendido cross di Cassano, aggiustato in area da tocco di Montella. La Roma ci crede e parte all’arrembaggio. Al 60′ arriva anche il gol del pareggio firmato Antonio Cassano: il barese sfugge alla difesa siciliana e di destro spara un tiro che Storari non riesce a parare. Tornati in parità, i giallorossi premono sull’acceleratore nella speranza di trovare il gol dei tre punti: quella speranza arriva grazie al gol di Mancini, che al 82′ ipnotizza la difesa avversaria, siglando il gol del definitivo 3-2.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord