Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Stadio Olimpico, Moovit e la Roma analizzano la mobilità (FOTO/COMUNICATO)

Day

Lo studio sulla mobilità condotto da Moovit e AS Roma

Moovit, il più grande archivio di informazioni riguardo la mobilità urbana, ha condotto, in collaborazione col club giallorosso, uno studio sulla mobilità verso lo Stadio Olimpico relativa alle ultime nove gare casalinghe disputate dalla Roma nella scorsa stagione. L’analisi ha l’obiettivo di mappare gli spostamenti dei tifosi e mettere in luce le principali problematiche. Ecco alcuni dati emersi: il 92% dei tifosi chiede alle istituzioni un potenziamento del servizio pubblico da e verso lo Stadio Olimpico. Al 37% basta solo un autobus per raggiungere l’impianto, mentre alla fine della partita la percentuale scende al 29%. Infatti, al termine del match, il 58% degli intervistati deve ricorrere a due o più linee per raggiungere il punto di partenza. Il 46,5% impiega oltre un’ora per andare allo stadio e i tempi si allungano nel tragitto di ritorno: dai 40-60 minuti da casa allo Stadio ai 50-70 minuti dallo Stadio a casa. Tra le principali difficoltà c’è il deflusso dall’Olimpico: il 38% lamenta pochi autobus a termine della partita, il 29% l’eccessivo sovraffolamento degli stessi e il 25% chiede l’estensione del servizio pubblico (almeno le metropolitane) fino all’1:30 in occasione di partite notturne.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News