Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Primavera

Primavera, Inter-Roma 3-1 (21′ Estrella, 47′ Salcedo, 56′ Rizzo, 90+6′ Colidio): seconda sconfitta di fila per la Roma

I ragazzi di Alberto De Rossi dopo il KO della settima scorsa contro l’Atalanta perdono anche contro l’Inter

La Roma Primavera esce sconfitta dalla seconda sfida consecutiva d’alta classifica: dopo il ko contro l’Atalanta della settimana scorsa, la squadra di Alberto De Rossi perde anche contro l’Inter.
Dopo il vantaggio nel primo tempo grazie alla rete di Estrella, i giovani giallorossi nel secondo tempo subiscono la rimonta nerazzurra con i gol di Salcedo, Rizzo e Colidio.

FORMAZIONI UFFICIALI

INTER (4-3-3): Dekic; Grassini (78′ Zappa), Nolan, Rizzo, Corrado; Gavioli (75′ Burgio), Pompetti, Schirò (75’Persyn); Esposito (64′ Roric), Merola (64′ Colidio), Salcedo
A disposizione Pozzer, Stankovic, Van Den Eynden, Ntube, Demirovic, Gianelli, Mulattieri
Allenatore: Madonna

ROMA (4-3-1-2): Cardinali, Parodi (84′ Nigro), Semeraro (64′ Chierico), Coccia, Cargnelutti, Pezzella, Greco (89′ Besuijen), Sdaigui, Celar (64’D’Orazio), Cangiano (84′ Silipo), Estrella Galeazzi
A disposizione: Zamarion, Trasciani, Santese, Simonetti,  Bucri, Darboe.
Allenatore: De Rossi

Arbitro: Sig. Alessandro Meleleo di Casarano.
Assistente 1: Sig. Massimiliano Magri di Imperia.
Assistente 2: Sig. Giulio Fantino di Savona.

CRONACA

90+6′ – Finisce la gara tra Inter e Roma. I nerazzurri battono 3-1 la Roma di Alberto De Rossi.

90+6′ – Gol Inter. Colidio trasforma il calcio di rigore e porta i nerazzurri sul 3-1.

90’+5 – RIGORE INTER!!! Coccia abbraccia fallosamente Salcedo in area di rigore giallorossa. Per l’arbitro è calcio di rigore.

89′ – Quinto cambio Roma: esce Freddi Greco per infortunio, entra Besuijen.

84′ – Doppio cambio Roma: escono Parodi e Cangiano, entrano Nigro e Silipo.

78′ – Quinto cambio Inter: esce Grassini per infortunio, entra Zappa.

75′ – Doppio cambio Inter: escono Schirò e Gavioli, entrano Persyn e Burgio.

64′ – Cambi da ambo le parti. Nella Roma: escono Semeraro e Celar, entrano Chierico e D’Orazio. Nell’Inter: escono Esposito e Merola, entrano Rorić e Colidio.

56′ – Raddoppio Inter! I nerazzurri passano in vantaggio grazie ad un gol di testa di Rizzo che trafigge Cardinali e completa la rimonta per l’Inter.

47′ – Gol Inter! Salcedo, dopo aver ricevuto palla spalle alla porta nei pressi dell’intersezione destra della lunetta con il limite dell’area di rigore avversaria da Merola, controlla, si gira e, di destro, calcia a rete. 1-1!

46′ – Comincia il secondo tempo: batterà l’Inter.

45′ – Arriva il duplice fischio. La Roma è avanti grazie al gol di Estrella Galeazzi.

44′ – Arriva il primo giallo della partita per il nerazzurro Pompetti, per un fallo su Greco a metà campo.

33′ – Angolo per la Roma: l’ottima palla spizzata da Greco non è raccolta tempestivamente da nessun compagno.

28′ – Cangiano prova ad approfittare di una respinta corta della difesa dell’Inter ma la sua conclusione è praticamente un passaggio a Dekic.

21′Gol della Roma! Estrella porta in vantaggio i giallorossi su azione da calcio d’angolo. Primo gol per il centravanti

20′ – Occasione dal corner per la Roma! Cragnelutti non riesce a girarsi e la palla viene respinta dalla retroguardia nerazzurra

15′ – Occasione Inter! Corner dalla destra dei nerazzurri, Salcedo stacca di testa e la palla sfila a poca distanza dal secondo palo.

6′ – Rischia la Roma, traversone dalla sinistra che trova libero Merola, ma il giocatore nerazzurro manca il controllo favorendo l’uscita di Cardinali.

5′ – Primo tentativo della Roma, destro di Pezzella da fuori area che finisce a lato.

1′ – Al via la sfida tra Inter e Roma.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Primavera