Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, la società prepara la rivoluzione. Kluivert studia da Mahrez

Tutta la rassegna stampa in un solo click

CORRIERE DELLO SPORT – Il mister giallorosso docente per un giorno, con i suoi allievi tocca l’aspetto motivazionale: “Mai mollare dopo un esonero”. Francesco Totti invita Bruno Conti a pranzo per festeggiare il compleanno dell’ex esterno giallorosso. La nuova Roma parla romanesco: Fienga, romano doc, nuovo AD, mentre per Totti maggiori poteri nella direzione sportiva. La tradizione romana, invece, nello spogliatoio è portata avanti da De Rossi e Florenzi.

CORRIERE DELLA SERA – Contro la Spal sarà 4-4-2 con Dzeko e Schick davanti. Mistero Under: il turco non ci sarà nemmeno con la Spal, ormai sono due mesi che il numero 17 è fermo ai box per infortunio.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – Il regalo per il 64 anni di Bruno Conti è il rinnovo di contratto. Il dirigente, in scadenza a giugno, è pronto a rinnovare, nonostante la società non abbia fatto proposte ufficiali. La sensazione è che si continuerà insieme. Con Claudio Ranieri, inizia una nuova vita per Fazio e Marcano. I due centrali favoriti dall’abbassamento della linea difensiva. La moglie di De Rossi: “Daniele sta per prendere la decisione più importante della sua vita: cosa farà da grande”. Kluivert studia per essere Mahrez: nel 4-4-2 di Ranieri, l’olandese farà la controfigura dell’algerino al Leicester.

IL MESSAGGERO – Fazio pronto a tornare titolare contro la Spal. La società giallorossa, intanto, prepara l’ennesima rivoluzione.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola