Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Ribery: “Giocare a 40 anni come Totti? Ho grande rispetto per lui, spero di riuscirci”

“Giocare fino a 40 anni come Totti? Ho grande rispetto per lui, spero di riuscire anch’io a giocare fino a 40 anni”

Il calcio è la mia vita, anche per questo ho scelto di restare in Europa”. Così Franck Ribery nella presentazione in viola, al Franchi. “Arrivo in un grande campionato, Juve e Inter hanno fatto un bel mercato – ha proseguito il francese -. Voglio divertirmi e confrontarmi con squadre che ogni anno lottano per vincere la Champions e aiutare la Fiorentina ad arrivare tra le prime cinque, magari tre”.

“Ora voglio solo pensare a lavorare, non so quanto ci vorrà a essere pronto per il campo ma se il tecnico mi chiama io sono pronto, anche per giocare 5-10 minuti”. Infine una battuta: “Beckenbauer mi definì un ‘biglietto della lotteria vinto’? Aveva ragione, lo ha capito subito: è grazie anche a lui se sono rimasto per tanti anni a Monaco. Spero di essere un biglietto vincente della lotteria anche per la Fiorentina, peraltro non sono stato pagato nulla…”. Lo scrive l’ANSA.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News