Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Gonalons, Santon e Bianda: la situazione degli esuberi in casa Roma

Il centrocampista e il terzino vicini alla cessione, il difensore francese rifiuta la Turchia

In questi ultimi e frenetici giorni di mercato, oltre alle entrate di Kalinic e Vital, il ds Petrachi lavora anche sulle uscite. Roma e Lipsia sono ai dettagli per la cessione di Patrik Schick al club tedesco, e il dirigente giallorosso sta cercando di trovare una sistemazione anche agli esuberi Gonalons, Santon e Bianda.

Il centrocampista francese, dopo il rifiuto del trasferimento al Besiktas, potrebbe accasarsi al Granada, in Liga. Per Gonalons si profila un’altra avventura in Spagna. Le parti sono a lavoro per cercare un’intesa nel più breve tempo possibile, con un prestito gratuito con obbligo di riscatto fissato a 5 milioni di euro.
Anche Davide Santon è pronto a lasciare la Roma. Arrivato l’estate scorsa nell’ambito dell’affare che ha portato Nainggolan all’Inter, il terzino classe 1991 potrebbe trasferirsi già domani, o al massimo lunedì, in prestito alla SPAL. Il club biancoceleste ha superato la concorrenza delle squadre spagnole.

Sembra invece destinato a rimanere a Trigoria William Bianda. Il difensore centrale francese del 2000, acquistato da Monchi lo scorso anno per 11 milioni di euro totali (6 + 5 di bonus), ha rifiutato le offerte pervenute per lui dalla Turchia, aspettando una proposta dalla Francia che, però, non è arrivata. Lo scrive Corrieredellosport.it.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Calciomercato