Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Governo Conte bis: ecco cosa cambia per lo Stadio della Roma

Il governo giallorosso può sbloccare definitivamente l’impianto

Nel trovare un’intesa per la formazione del nuovo esecutivo, Movimento 5 Stelle e Partito Democratico, redigendo il programma del Conte bis, hanno pensato di non dimenticare la Capitale. Uno degli obiettivi del governo giallorosso, infatti, è quello di collaborare per rendere Roma una capitale sempre più accogliente per i turisti e vivibile e sostenibili per i residenti. In questo potrebbero rientrare alcune infrastrutture che sarebbero molto utili per quanto riguarda lo Stadio della Roma.

Il rilancio degli investimenti nelle infrastrutture, nel caso specifico di Roma, potrebbe prendere il considerazione il finanziamento del Ponte di Traiano oppure la velocizzazione del Ponte dei Congressi che favorirebbero la costruzione dello Stadio.

Un altro elemento positivo è la nomina di Paola De Micheli, del PD, alle infrastrutture. E’ probabile infatti che la ministra dem riprenda i dossier lasciati aperti da Graziano Delrio, quindi anche l’impianto di Tor di Valle. Per l’approvazione definitiva mancano ancora la Variante al Piano Regolatore Generale e la Convenzione Urbanistica, ma il club giallorosso può contare sul sostegno del Governo, ora allineato con Regione Lazio (PD) e Comune di Roma (M5S). Ora la palla passa a Virginia Raggi. Lo scrive Il Romanista.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa