Resta in contatto

Approfondimenti

Roma, mancano le reti dei difensori: il dato

Kolarov è l’unico difensore giallorosso ad essere andato a segno in A

Dodici reti segnate dalla Roma in 7 partite di campionato. Risultato leggermente peggiore rispetto allo stesso periodo della scorsa stagione (quando le reti segnate furono 14). Il dato che però più salta all’occhio e manca alla nuova Roma di Fonseca sono le reti dei difensori, sia per quanto riguarda il numero di calciatori a segno sia per quanto riguarda la percentuale di gol, su quelli totali, che arrivano dal reparto arretrato.

Nelle prime 7 gare della Roma 2019/2020, infatti, un solo difensore è apparso sul tabellino dei marcatori: Aleksandar Kolarov. E lo ha fatto per ben 3 volte, sempre da calcio piazzato (contro Genoa e Bologna su punizione e nel derby su rigore). Sono quindi appena il 25% le reti segnate dai difensori in questo primo scampolo di stagione. Ancora a secco Florenzi, Smalling, Mancini (che la scorsa stagione a Bergamo era un vero e proprio goleador), Fazio (anche per lui strano lo “0” nella casella delle reti segnate), Cetin (ancora mai impiegato) e Spinazzola (che invece, ad onor di cronaca, è andato a segno solamente in Europa League).

Nel 2018/2019, invece, la Roma nelle prime 7 giornate mise a segno 14 reti, delle quali ben 6 (quasi la metà) segnate dai difensori. Lo scorso anno andarono in gol Florenzi (contro l’Atalanta), Manolas (anche lui contro i bergamaschi), Fazio (due reti, contro Lazio e Milan) e Kolarov (due reti anche per il serbo contro Lazio e Frosinone). A questo punto della scorsa stagione le reti provenienti dai difensori erano ben il 42,85% del totale.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti