Resta in contatto

Approfondimenti

I precedenti di Ranieri contro la Roma: tradizione favorevole per il testaccino

Il tecnico romano ha incontrato 18 volte la squadra della quale è tifoso, perdendo solo 4 volte

A oltre 7 anni dall’ultima volta, Claudio Ranieri ritrova la Roma da avversario. In mezzo, solo esperienze all’estero (Monaco, Grecia, Leicester, Nantes, Fulham) e il ritorno sulla panchina giallorossa da marzo a maggio 2019. Il 12 ottobre, però, il tecnico testaccino ha accettato la proposta del presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, e, per uno scherzo del destino, la sua avventura in blucerchiato inizierà proprio contro la Roma. Ranieri ha affrontato i giallorossi per 18 volte quando era alla guida di Cagliari, Napoli, Fiorentina, Juventus e Inter: il bilancio è favorevole con 6 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte.

Cagliari (1990-1991)

Alla prima esperienza in Serie A Ranieri siede sulla panchina del Cagliari che in due stagioni ha portato dalla Serie C alla massima serie. Giallorossi e rossoblu si incontrano a Roma alla 15.esima giornata, il 6 gennaio 1991. La partita termina 0-0. Con lo stesso punteggio si conclude il ritorno in terra sarda (alla 32.esima giornata, il 12 maggio 1991) con Ranieri che riesce a uscire imbattuto nelle prime due gare contro la sua squadra del cuore e futura vincitrice della Coppa Italia.

6 gennaio 1991 – Roma-Cagliari 0-0
12 maggio 1991 – Cagliari-Roma 0-0

Napoli (1991-1992 / 1992-1993)

1991-1992

La salvezza ottenuta con il Cagliari vale a Ranieri la chiamata del Napoli. Sulla panchina azzurra, nella prima stagione, incontra la Roma ben quattro volte, due in Serie A e due in Coppa Italia. La prima gara si gioca il 29 ottobre 1991 ed è valida per l’andata degli ottavi di Coppa Italia. Vincono i giallorossi di Bianchi grazie a una rete di Rizzitelli su rigore nel finale. E’ la prima sconfitta di Ranieri al cospetto della Roma. Il 27 novembre va in scena invece la decima giornata di Serie A: la gara termina 1-1, Zola risponde a Di Mauro.
Il 4 dicembre si gioca il ritorno degli ottavi di Coppa Italia. La Roma ipoteca il passaggio del turno già al 26′, quando una doppietta di Rizzitelli fissa il punteggio sullo 0-2 per i capitolini. La squadra di Ranieri, però, rimonta con Pusceddu e due reti di Careca e va a un passo dal passaggio ai quarti, sfumati a causa della sconfitta dell’andata. Al testaccino rimane la prima vittoria contro la Roma. L’ultima gara della stagione è datata 5 aprile 1992, 27.esima di campionato. Ancora una volta il Napoli vince per 3-2 in rimonta, ancora una volta partendo da uno 0-2 maturato nei primi minuti di gara. Un’autorete di Corradini, il gol del “Principe” Giannini e la vittoria sembra una formalità. Non la pensano così Silenzi, Careca e Zola che in meno di 20 minuti firmano un’altra clamorosa rimonta ai danni della Roma.

29 ottobre 1991 (C. Italia) – Roma-Napoli 1-0 (85′ rig. Rizzitelli)
27 novembre 1991 – Roma-Napoli 1-1 (44′ Di Mauro; 78′ Zola)
4 dicembre 1991 (C. Italia) – Napoli-Roma 3-2 (44′ Pusceddu, 50′ Careca, 70′ Careca; 18′ Rizzitelli, 26′ Rizzitelli)
5 aprile 1992 – Napoli-Roma 3-2 (47′ Silenzi, 55′ Careca, 66′ Zola; 8′ aut. Corradini, 18′ Giannini)

1992-1993

Ranieri viene confermato dal Napoli anche nella stagione successiva, anche se verrà esonerato a novembre dopo l’eliminazione in Coppa UEFA per mano del PSG e un clamoroso 1-5 subito in campionato dal Milan. Il tecnico romano, comunque, fa in tempo a giocare, e vincere, una gara di Serie A contro la Roma: è il 25 ottobre 1992, settima di campionato, il Napoli batte la Roma 2-1 grazie a un uno-due fulmineo firmato da Fonseca e Careca. A nulla serve il gol di Benedetti che accorcia le distanze.

25 ottobre 1992 – Napoli-Roma 2-1 (45′ Fonseca, 47′ Careca; 58′ Benedetti)

Fiorentina (1994-1995 / 1995-1996 / 1996-1997)

 

1994-1995

Dopo il Napoli, Ranieri decide di scendere di categoria e accettare la panchina della Fiorentina, retrocessa in Serie B, sulla quale siederà per ben quattro anni. Il mister romano porta subito i viola in A e nel 1994-95 si ripropone il duello con la “sua” Roma. L’11 dicembre 1994, in occasione della 13.esima giornata di campionato, Ranieri ottiene la quarta vittoria consecutiva sui giallorossi: a Firenze finisce 1-0 per i viola che hanno la meglio sui ragazzi di Mazzone grazie a un’autorete di Carboni. Pronta vendetta dei giallorossi nel ritorno, il 7 maggio 1995 (30.esima giornata), con i capitolini che vincono 2-0: a segno Balbo e Totti.

11 dicembre 1994 – Fiorentina-Roma 1-0 (73′ aut. Carboni)
7 maggio 1995 – Roma-Fiorentina 2-0 (15′ Balbo, 81′ Totti)

1995-96

Ranieri ritrova la Roma nel campionato successivo, il 7 gennaio 1996. Ancora una volta i giallorossi si portano sul 2-0 con la doppietta di Balbo e di nuovo la squadra di Ranieri riesce a rimontare, strappando stavolta “solo” un pari: Robbiati e Batistuta tolgono la gioia della vittoria a Mazzone. Il ritorno si gioca il 5 maggio, penultima giornata e ultima di Giannini con la Roma. A Firenze non c’è storia con i giallorossi che, dopo la rete iniziale di Batistuta, dilagano con le doppiette di Balbo (entrambi su rigore) e Delvecchio.

7 gennaio 1996 – Roma-Fiorentina 2-2 (5′ Balbo, 49′ Balbo; 60′ Robbiati, 70′ Batistuta)
5 maggio 1996 – Fiorentina-Roma 1-4 (9′ Batistuta; 19′ rig. Balbo, 27′ Delvecchio, 34′ rig. Balbo, 90′ Delvecchio)

1996-97

Confermatissimo sulla panchina della Fiorentina, l’1 dicembre 1996 Ranieri affronta i giallorossi per la 12.esima volta in carriera. Nell’undicesima giornata, all’Olimpico, la gara termina con un pirotecnico 3-3: la Roma di Bianchi va in vantaggio con un rigore di Balbo, la Fiorentina pareggia e sorpassa con Rui Costa e Batistuta. Nel finale pari di Delvecchio, nuovo vantaggio ospite ancora con Batistuta e definitivo 3-3 di Totti.
Nel ritorno, valido per la 28.esima giornata, Ranieri torna a vincere contro i giallorossi dopo 4 gare (e oltre 2 anni) a secco. Robbiati e un’autorete di Petruzzi regalano il bottino pieno ai viola

1 dicembre 1996 – Roma-Fiorentina 3-3 (15′ rig. Balbo, 72′ Delvecchio, 87′ Totti; 22′ Rui Costa, 31′ Batistuta, 75′ Batistuta)
20 aprile 1997 – Fiorentina-Roma 2-1 (7′ Robbiati, 36′ aut. Petruzzi; 77′ Balbo)

Dopo il 1996/97 c’è uno stop importante, perché Ranieri, separatosi dalla Fiorentina, decide di proseguire la sua carriera all’estero: dal 1997 al 1999 si siede sulla panchina del Valencia, nel 1999-2000 su quella dell’Atletico Madrid, dal 2000 al 2004 su quella del Chelsea, nel 2004-2005 di nuovo al Valencia. In Italia Ranieri torna solamente nel febbraio 2007, sulla panchina del Parma al posto di Pioli, quando i ducali hanno già giocato quattro sfide (due di campionato e due di Coppa Italia) contro la Roma.

Juventus (2007-2008 / 2008-2009)

2007-2008

Dopo una clamorosa salvezza ottenuta con il Parma, per Ranieri c’è la prestigiosa panchina della Juventus, tornata in Serie A dopo l’annata di B causa Calciopoli. Il 23 settembre 2007, a oltre 10 anni dall’ultima volta, il tecnico testaccino affronta nuovamente la Roma da avversario. Quarta giornata di A, all’Olimpico finisce 2-2: bianconeri avanti con Trezeguet, due reti di Totti  ribaltano il risultato, nel finale Iaquinta regala un punto alla Juve. Nella gara di ritorno, giocata 16 febbraio 2008 a Torino, decide una rete di Del Piero.

23 settembre 2007 – Roma-Juventus 2-2 (30′ Totti, 36′ Totti; 17′ Trezeguet, 88′ Iaquinta)
16 febbraio 2008 – Juventus-Roma 1-0 (45′ Del Piero)

2008-2009

Anche nella stagione successiva Ranieri siede sulla panchina della Torino bianconera. E alla guida della Juve alla Roma non gli riesce mai, purtroppo, di batterlo. Due vittorie, l’1 novembre 2008 per 2-0 in casa (reti di Del Piero e Marchionni), e addirittura un roboante 1-4 all’Olimpico (doppietta di Iaquinta, Mellberg e Nedved, con un’inutile rete di Loria che pareggiò momentaneamente). Il 18 maggio 2009, a due giornate dalla fine, Ranieri viene esonerato dalla Juventus e sostituito da Ciro Ferrara

1 novembre 2008 – Juventus-Roma 2-0 (38′ Del Piero, 48′ Marchionni)
7 marzo 2009 – Roma-Juventus 1-4 (48′ Loria; 34′ Iaquinta, 55′ Iaquinta, 68′ Mellberg, 74′ Nedved)

Dall’1 settembre 2009 al 20 febbraio 2011 Ranieri corona il sogno di allenare la Roma, sua squadra del cuore.

Inter (2011-2012)

Il 22 settembre 2011 Ranieri viene chiamato dall’Inter per sostituire l’esonerato Gasperini. Inter e Roma si sono già affrontate nell’andata e il tecnico testaccino guida i nerazzurri solo nel ritorno. Sarà l’ultima gara da avversario contro i giallorossi e coinciderà con la sconfitta più pesante rimediata negli scontri diretti con la Roma. All’Olimpico, il 5 febbraio 2012, finisce 4-0 per gli uomini di Luis Enrique, che dilagano con la rete di Juan, la doppietta di Borini e il sigillo di Bojan.

5 febbraio 2012 – Roma-Inter 4-0 (13′ Juan, 41′ Borini, 48′ Borini, 89′ Bojan)

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Che vuoi dire solo ti voglio bene capitano e ti piango ancora"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Con lui nacque la Magica Roma,R.I.P."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "totti totti totti totti, totti totti totti gol..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "il nostro Principe, croce e delizia di quegli anni"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Daniele vena gonfia di passione"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti