Resta in contatto

Focus

L’Avversario, la Fiorentina di Montella: giovane e ambiziosa ma in ritardo per l’Europa (FOTO)

La Roma domani in trasferta a Firenze. Ad attenderla c’è una Fiorentina in ritardo sulla classifica, ma ricca di giovani talenti. Attenzione a Vlahovic

Dopo la vittoria contro la Spal, la Roma sfida la Fiorentina, prossimo avversario nella 17^ giornata di Serie A, ultima prima della pausa natalizia. La squadra di Vincenzo Montella arriva da un pareggio raggiunto in extremis contro l’Inter, ma non centra la vittoria in campionato da più di un mese (gli ultimi tre punti conquistati risalgono alla gara contro il Sassuolo del 30 ottobre).

 


IL SUO CAMMINO
– Fino ad oggi la Fiorentina ha raccolto poco rispetto a quello cui la squadra aspirava: al momento occupa la tredicesima posizione in classifica a quota 17 punti, e viaggia alla media di poco più di un punto a partita. Difficile che possa arrivare a conquistare un posto in Europa per il prossimo anno, viste anche le tantissime pretendenti che aspirano allo stesso obiettivo. Anche nei risultati poi la Fiorentina si è dimostrata piuttosto altalenante: in 16 partite di campionato, la viola ha ottenuto solo quattro vittorie.

 

Statistiche gol fatti/subiti della Fiorentina.

LE STATISTICHE
– Analizzando i dati raccolti dal sito della Lega Serie A si può notare come la Fiorentina riesca a segnare di più nell’ultima mezz’ora di gara e come, nello stesso tempo, subisca più gol. Sono infatti 13 i gol messi a segno nell’ultima mezz’ora, il 65% sul 100% totale (20 gol totali). La mezz’ora finale è però la finestra temporale in cui i viola subiscono di più: 10 gol subiti sui 24 totali.

 

Vlahovic esulta dopo il gol allo scadere contro l'Inter.
LA NOVITA’
Vlahovic: il ragazzo con il cuore, il carattere la potenza per diventare una star. A Montella piace e su di lui conta. nonostante debba ancora crescere calcisticamente. Nella bruciante sconfitta col Cagliari (10 novembre) ha siglato la sua prima (ma inutile) doppietta e, con Ribery fermo ai box, Boateng giù di condizione, il bomber inizia a ritagliarsi il suo spazio, anche da titolare. In tutto colleziona 12 presenze e 573′. Non male, soprattutto il gol allo scadere contro l’Inter.

 


IL PROBABILE 11 CONTRO LA ROMA –
Attacco quasi obbligato per Vincenzo Montella, che spera nel recupero di Federico Chiesa. Al momento, il talento viola non è ancora tornato ad allenarsi col gruppo, quindi il pessimismo filtra. Dopo il gol decisivo con l’Inter, Vlahovic viaggia verso la conferma. Senza Chiesa, in tandem con Boateng. Formazione tipo per il resto. Da ricordare l’assenza di Ribery.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelij, Castrovilli, Dalbert; Boateng Vlahovic.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Focus