Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Si complicano le trattative per Villar e Barisic

La Roma ha messo gli occhi su entrambi i giocatori, ma per il momento entrambe le operazioni sembrano molto difficili da realizzare

La Roma si inizia a muovere sul mercato. Mentre sta per definirsi lo scambio tra Spinazzola e Politano, con il ritorno in giallorosso dell’esterno nerazzurro, Petrachi continua a muoversi sugli altri fronti, cercando di delineare le trattative per arrivare a Barisic dei Rangers e Villar dell’Elche. Per quanto riguarda il terzino croato, la situazione sembra essere molto complessa: secondo quanto riportato dal quotidiano Il Tempo, il tecnico del club di Glasgow, Steven Gerrard, ha richiesto espressamente alla dirigenza di non vendere il laterale. Gli scozzesi dal canto loro non hanno gradito l’offerta della Roma, ritenuta troppo bassa. Inoltre sempre lo stesso Gerrard avrebbe fatto capire al procuratore di Barisic di voler avviare le trattative per il rinnovo di contratto.

Discorso più complicato per il mediano dell’Elche: il club spagnolo ha infatti resa pubblica l’offerta giallorossa di circa 3 milioni di euro, ma ha anche specificato come non abbia intenzione di lasciar andare il giocatore per una cifra inferiore ai 7-8 milioni di euro. Il motivo è da ricercarsi nella particolare situazione contrattuale del giocatore: l’Elche infatti possiede solo il 20% del cartellino, mentre il restante 80% appartiene al Valencia, che vanta inoltre un diritto di prelazione sul giovane centrocampista. Lo stesso Valencia ha fatto sapere in mattinata di voler acquistare l’intero cartellino, e riscattare il giocatore solo in estate. Diventa quindi quasi impossibile riuscire a portare a Trigoria il giovane talento.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Calciomercato