Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Leekens: “Il Gent è una squadra che pressa. La Roma dovrà giocare meglio e con maggior equilibrio”

L’ex tecnico del Gent ed ex CT della nazionale belga: ” I belgi hanno una straordinaria capacità di abbinare la fisicità ad una buona tecnica”

Georges Leekens, ex CT del Belgio ed ex allenatore del Gent, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in un’intervista all’emittente radiofonica Teleradiostereo:

Cosa può dirci del Gent? Dove sono più pericolosi?
E’ una buona squadra, sicuramente in mezzo hanno qualità, palleggiano bene. David sicuramente è un ottimo giocatore, è intelligente, il Gent è una squadra che ti pressa, ti mette in difficoltà. Ho visto la Roma contro l’Atalanta, sicuramente i giallorossi dovranno giocare una partita migliore con maggior equilibrio, provando a sfruttare il fattore campo.

Il Gent è una squadra più tecnica o più fisica?
La Roma, rispetto a quella che ha battuto il Gent anni fa, è molto diversa, com’è molto diverso il Gent, che è più forte rispetto ad allora. I belgi hanno una straordinaria capacità di abbinare la fisicità ad una buona tecnica. Ad esempio, un giocatore da tenere sotto osservazione è il capitano Odjidja-Ofoe. In questo momento la formazione di Thorup scende in campo senza pressioni, sono in fiducia, stanno bene fisicamente. La Roma negli anni ha perso equilibrio, non c’è stato nemmeno a Bergamo, sarà molto difficile superare il turno per loro se non miglioreranno le prestazioni nel doppio confronto.

Quali sono gli indisponibili del Gent? E che atmosfera ci sarà in Belgio al ritorno?
Depoitre ha lavorato a parte, dovrebbe essere aggregato, ma credo non giochi dal primo minuto domani. Per quanto riguarda il ritorno, lo stadio è molto piccolo, ma la tifoseria del Gent è passionale, i tifosi biancoblu sono degli autentici fanatici del proprio team. La Roma, sicuramente, troverà un’atmosfera calda alla Ghelamco Arena. Il meteo? La situazione è in miglioramento, non penso ci saranno problemi, la partita dovrebbe giocarsi regolarmente a Gent.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News