Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Stadio, il M5S butta la palla in tribuna

Il Comune potrebbe rimandare lo Stadio della Roma a dopo le elezioni 2021

Arriva Vitek, ma la procedura per lo Stadio non sembra accelerare. L’immobiliarista ceco, che si è affidato agli stessi amministratori che hanno gestito Eurnova dopo l’uscita di Parnasi, ha una credibilità diversa agli occhi del Comune, ma nel Movimento 5 Stelle attira l’idea di rinviare i discorsi a dopo le elezioni.

Il mandato della sindaca Raggi, infatti, terminerà a giugno 2021 e le principali attenzioni in questo momento sono rivolte al candidato da presentare per la sua successione e a come combattere l’emergenza Coronavirus. Difficile, per il momento, prevedere i prossimi passaggi. Friedkin infine, interessato quanto Pallotta allo stadio di proprietà, affiderà la pratica ancora a Baldissoni. Lo scrive il Corriere dello Sport.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa