Resta in contatto

News

Coronavirus: migliorano le condizioni di Hudson-Odoi. Obi Mikel rescinde con il Trabzonspor LIVE

Il giocatore del Chelsea, positivo al tampone, inizia a migliorare. Lampard: “Lo sport deve continuare ad agire in modo responsabile”

11.07 – Il calcio in Turchia non si ferma, ma non senza conseguenze. Emblematico il caso di John Obi Mikel: il centrocampista nigeriano ha rescisso il contratto con il Trabzonspor a causa della decisione della Federazione di non sospendere il campionato.
Il club turco ha annunciato la risoluzione dell’accordo in scadenza nel maggio del 2021. L’ex Chelsea sabato scorso aveva scritto su  il suo pensiero: “Nella vita ci sono cose più importanti del calcio. Non mi sento a mio agio e non voglio giocare in questa situazione.
Tutti dovrebbero stare a casa con la propria famiglia e i propri cari in questo momento critico. La stagione dovrebbe essere annullata”.

11.05 – Sono migliorate le condizioni di salute dell’attaccante del Chelsea, Callum Hudson-Odoi, risultato positivo al Coronavirus nei giorni scorsi. Lo annuncia il club londinese sul suo sito ufficiale, che riporta le dichiarazioni del tecnico Frank Lampard: «Sono felice di annunciare che Callum ha fatto grandi progressi e ormai si sente praticamente quello di sempre, che ovviamente era la cosa che ci interessava maggiormente – le sue parole -. Purtroppo sappiamo che non tutti i contagiati staranno bene, quindi esorto la famiglia del calcio e di tutti gli sport di continuare ad agire in modo responsabile mettendo la salute di tutti al primo posto»

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News