Resta in contatto

News

Cassano: “Se la Juventus ha tagliato gli stipendi vuol dire che non si riprende”

Le parole dell’ex calciatore

Antonio Cassano, ex calciatore, tra le altre, della Roma, ha parlato al Corriere dello Sport:

Se la Juve ha tagliato gli stipendi di marzo, aprile, maggio e giugno è perché significa che il campionato non riprende, non si gioca più, altrimenti non ce ne era motivo. Lo potevano fare di mese in mese. Comunque è giusta che questa cosa la fanno in Serie A: in B e in C è dura, devono trovare un’altra soluzione.

La speranza che si possa ripartire? Sono d’accordo con Gravina che dà speranza, ma se dicono che eventualmente il 3 maggio si ricomincia con gli allenamenti poi ci vuole un mese per rifare la preparazione. Significa che arriviamo ad agosto e diventa un massacro per l’anno prossimo. Io farei i playoff e assegnerei lo scudetto. I primi giorni l’ho presa un po’ superficialmente perché pensavo ‘non ci tocca’, ma poi ogni giorno sentire la Protezione Civile un pochettino, non di paura, ma di preoccupazione ce l’ho perché può succedere a tutti. Domani torneremo ad una vita normale? Non so“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News