Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma, è l’ora dei sacrifici. Ingaggi tagliati e stipendi spalmati

La Roma sta portando avanti un discorso di solidarietà durante l’emergenza Coronavirus, nei limiti di quello che il pallone può offrire

Poi però tocca ai singoli, così i giallorossi due giorni fa hanno stabilito una piattaforma collettiva per andare incontro alla società. “Ci stiamo confrontando per trovare la situazione migliore” ha detto Pellegrini.

La proposta dei calciatori è quella di rinunciare al 60% della mensilità di marzo e spalmare quelle di aprile, maggio e giugno nei successivi anni di contratto restanti. Il monte ingaggi dei calciatori, bonus facili compresi, è di circa 160 milioni lordi, 180 contando staff e dirigenti. Sul fronte degli atleti il risparmio sarebbe intorno agli 8 milioni, mentre la spalmatura circa 40 milioni.

A Trigoria sono convinti che l’accordo si troverà senza problemi, l’impressione è che possano fare un altro sacrificio e mettere sul piano l’intera mensilità di marzo, arrivando a poco più di 13 milioni. La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa