Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Covid-19, la Roma consegna 2700 mascherine in due carceri della capitale (FOTO)

Le iniziative di solidarietà della Roma non mancano mai

Nella giornata di oggi il club si è reso protagonista di un altro gesto lodevole, consegnando 2700 mascherine in due carceri della Capitale. Di seguito il comunicato diramato dalla società e pubblicato sul proprio sito ufficiale:

“L’AS Roma ha consegnato nella giornata di mercoledì 2700 mascherine in due carceri della Capitale.

In mattinata sono stati recapitati 2000 dispositivi di protezione individuale a Regina Coeli, che saranno destinati al personale penitenziario e agli operatori sanitari, mentre le restanti 700 sono state donate al braccio femminile di Rebibbia, a favore delle detenute, dei loro bambini e dei dipendenti della casa circondariale.

“Ringrazio Roma Cares e tutti coloro che hanno pensato a noi. Il personale dell’istituto beneficerà delle mascherine: la polizia penitenziaria, ma anche lo staff che ci lavora ad altro titolo. In questo modo cercheremo di proteggere i detenuti”, ha dichiarato il direttore di Regina Coeli, Silvana Sergi.

Le mascherine offerte dalla Società giallorossa sono lavabili e riutilizzabili fino a 30 volte.

“Il fatto che lo sport sia arrivato fin qui è un modo per dare a queste donne una voce. Questo è un gesto bellissimo da parte della Roma che dà uno sguardo di solidarietà a chi ha avuto meno mezzi per affrontare la vita”, le parole di Don Antonello Sacco, cappellano aggiunto della sezione femminile del carcere di Rebibbia.

Nel corso della mattinata, Roma Cares ha anche proseguito la propria attività a supporto degli ospedali durante la crisi Covid-19, distribuendo 2700 mascherine al Bambino Gesù. I dispositivi saranno destinati al personale sanitario e ai genitori dei piccoli lungodegenti nella struttura, a volte costretti a ricoveri di mesi.

“Ringrazio l’AS Roma per l’iniziativa, perché il personale in questi mesi ha vissuto momenti di emergenza e difficoltà. Abbiamo tanti pazienti cronici e le mascherine saranno fornite anche alle mamme e ai papà che devono stare vicino ai loro figli, perché è fondamentale che si rispettino le regole di sicurezza in un periodo come questo”, ha dichiarato Massimiliano Raponi Direttore Sanitario Ospedale Bambino Gesù.

Le iniziative intraprese oggi fanno parte della campagna ASSIEME, lanciata dal Club ad aprile e volta ad aiutare le persone più bisognose durante l’epidemia da Coronavirus.

Dall’inizio della crisi, Roma Cares ha distribuito otto ventilatori polmonari e otto letti per la terapia intensiva negli ospedali della Città. A strutture sanitarie, dipendenti della Capitale, cittadini delle periferie, parrocchie e case famiglia sono state donate più di 70 mila mascherine, più di 11 mila flaconi di gel igienizzante e oltre 32 mila paia di guanti”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News