Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Fatica e infortuni. I calciatori hanno la memoria esaurita

L’inattività aumenta la tendenza agli infortuni

È possibile che un portiere dimentichi in due mesi come parare? O un giocatore come si tira in porta? Fino a qualche giorno fa era complicato trovare una risposta: infortuni a parte, nessun calciatore era mai rimasto per più di due mesi in vita sua senza colpire un pallone. Il ritorno agli allenamenti ha rivelato che questa quarantena al calcio non ha tolto solo campionati e stadi pieni.

Ma anche l’abitudine al gesto tecnico. “Non so se so ancora stoppare un pallone“, ha detto Balotelli in una live chat. E forse scherzava soltanto fino a un certo punto. Dopo una settimana di allenamenti, il portiere della Roma Pau Lopez s’è fatto male a un polso per una parata troppo fiacca. Colpa dell’inattività. Lo scrive La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa