Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Edicola

Dzeko & Co. pronti per la “campagna” di Germania

I giallorossi pronti a tuffarsi nell’avventura europea

Duisburg come prima tappa per un cammino in terra tedesca che potrebbe portare alla finale di Colonia e ribaltare il giudizio sulla Roma di Fonseca. Archiviato il campionato, col 5° posto e la passerella finale con la Juve di domani, il portoghese inizia una settimana bollente e ha in testa solo un obiettivo: regalare il primo e probabilmente ultimo trofeo a Pallotta prima dell’addio. Per farlo dovrà innanzitutto battere il Siviglia il 6 agosto nella sfida fin qui più importante dell’anno che vedrà tra i nemici quel Monchi che a Roma ha lasciato più macerie che mura.

Per questo contro la Juve preserverà tutti i titolari a partire da Dzeko, che si è riavvicinato alla Roma e potrebbe accettare la spalmatura dello stipendio pur di restare. Serviranno i suoi gol, ma pure la voglia di rivalsa di Zaniolo che contro i bianconeri giocherà dall’inizio a un girone esatto di distanza dall’infortunio al ginocchio. Fonseca ha stabilito il programma: rifinitura a Trigoria e partenza mercoledì per Duisburg dove affronterà un Siviglia più fresco (la Liga è finita 12 giorni fa) ma scosso dal caso Covid di Gudelj che ieri ha costretto il club a una tornata di esami per squadra e staff. Tutti esiti negativi. Lo riporta “Leggo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola