Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Milik, la Roma alza l’offerta. Under e Riccardi pagano il polacco

Il polacco si avvicina a Trigoria

Roma e Napoli stanno lavorando sull’operazione che potrebbe accontentare entrambi i club: Under e Riccardi per Milik. De Laurentiis valuta l’attaccante 40 milioni e i giallorossi, con l’inserimento del giovane italiano dovrebbero riuscire ad evitare il conguaglio economico: 30 milioni la valutazione del turco e 10 quella di Riccardi. Fienga oggi è a Milano per altri appuntamenti di mercato, ma la trattativa continua direttamente con De Laurentiis. L’accordo non è facile per quanto articolato, ma la base è l’operazione Manolas-Diawara dello scorso anno. Per la Roma Milik è stato sempre la prima scelta in attesa di capire il futuro di Dzeko. Il polacco, però, va convinto perchè in testa ha altre idee, a cominciare dalla Juventus.

De Laurentiis sta valutando l’operazione con la Roma che continua a non voler inserire Veretout nella trattativa. Riccardi, comunque, ha anche altre richieste di squadre dove avrebbe maggiori possibilità di giocare, ma naturalmente sarebbe onorato di vestire la maglia del Napoli. Va avanti la trattativa Dzeko-Juventus. I bianconeri non intendono pagare i 15 milioni richiesti dalla Roma, ma un accordo si troverà un volta ottenuto l’ok del giocatore. Dzeko oggi parlerà con Fienga. Il suo ingaggio è elevato e la Roma è costretta a prendere in considerazione la cessione sempre con l’assenso dell’attaccante. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa