Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Nell’agenda di Friedkin c’è il nome di Totti. Possibile un attesissimo ritorno

L’ex capitano potrebbe presto ritornare nella sua casa, la Roma. Il nuovo presidente ha pronto un ruolo per il numero 10, visti anche i rapporti con Fienga

“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano” cantava anni fa Antonello Venditti. Chissà se questa frase possa presto cucirsi perfettamente alla storia di Francesco Totti e della Roma. Come riportato da calciomercato.com, negli ultimi giorni i contatti tra i Friedkin e l’ex capitano si sono intensificati e dovrebbero portare alla fumata bianca, che addirittura arriverebbe in tempi brevi: massimo entro fine mese. “Tornerò alla Roma a tempo debito”, aveva detto qualche giorno fa, e le porte si sono riaperte grazie agli addii di Pallotta e Baldini, con cui il rapporto era ormai inesistente.

Con i nuovi proprietari invece i rapporti devono ancora nascere e la data coinciderebbe con lo sbarco nella capitale dei Friedkin, prevista per fine settimana. In agenda c’è un incontro con i due americani e dunque è plausibile pensare che entro ottobre, mese cruciale in cui il primo CdA della nuova Roma sancirà i ruoli manageriali, possa esserci il ritorno che tutto l’ambiente giallorosso attende con ansia. Da definire il ruolo che avrà Totti che di sicuro sarà operativo al fianco di del Ceo Fienga. I due sono rimasti in contatto dopo l’addio dell’ex numero dieci e come da lui confermato i rapporti sono ottimi. Sul tavolo di Francesco ci sono tre opzioni: il ruolo di brand ambassador del club (difficile), quello al fianco di Bruno Conti nelle giovanili e soprattutto, come detto in precedenza, quello di direttore tecnico con al fianco del direttore sportivo con possibile futuro da vice-presidente.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News