Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Caso panchina Napoli-Roma, l’udienza al tribunale Figc è rinviata di nuovo

La situazione legata al CEO Fienga fa slittare l’udienza

Appuntamento in tribunale al 24 settembre. Nella giornata di ieri la Roma, tramite un’istanza presentata dall’avvocato Antonio Conte, ha chiesto ed ottenuto il secondo rinvio dell’udienza del Tribunale federale nazionale in merito al deferimento partito dalla Procura Federale nei confronti del Ceo Fienga, del dottor Manara e della Roma stessa per responsabilità oggettiva nel caso che riguarda il presunto mancato rispetto delle norme anti-Covid da parte dei giallorossi nella partita di campionato disputata al San Paolo contro il Napoli.

Il faccia a faccia tra la Roma e gli uomini della Procura, che si sono mossi dopo un esposto presentato dai partenopei riguardo alla presenza di tutti i giallorossi seduti insieme nella panchina del San Paolo e non mandati in parte in tribuna, era fissato per domani mattina alle 10.30, ma la Roma ha chiesto il differimento per la situazione di Fienga, che fino al 17 settembre dovrà restare in isolamento fiduciario e non avrebbe potuto partecipare all’udienza. Il Tribunale federale nazionale ha accolto l’istanza e spostato tutto al 24 settembre alle 12.30. E nel frattempo Napoli e Roma trattano il trasferimento di Milik: strani incroci del destino. Lo riporta “Il Tempo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa