Resta in contatto

Prima Squadra

Kumbulla: “Non ho esistato a scegliere la Roma”

“Opportunità e sfida irrinunciabile”

Dopo il comunicato ufficiale del passaggio in giallorosso di Marash Kumbulla. Il calciatore albanese ha rilasciato le prime dichiarazioni da giocatore della Roma attraverso il sito ufficiale del club:

Ho avuto bellissime sensazioni, ho incontrato i miei compagni che mi hanno accolto benissimo. Tutto l’ambiente lo ha fatto: dai tifosi alla Società. Mi sono subito integrato bene e spero di andare avanti così“.

In questa fase di mercato sei stato accostato a tante squadre: cosa ti ha spinto a scegliere la Roma?

“Della Roma mi hanno convinto la società, il mister, lo staff, il valore della squadra e il calore dei tifosi. Tutte queste componenti hanno fatto sì che io scegliessi la Roma”.

Hai già parlato con Paulo Fonseca?

“Ho già parlato con il Mister, mi ha fatto subito una bella impressione, mi ha già spiegato come vorrebbe che io giocassi e sicuramente con il tempo impareremo a conoscerci meglio e magari a vincere insieme”.

Alla prima giornata la Roma affronterà proprio il club che ti ha visto crescere: come ti senti al riguardo?

“Per me Verona è casa e lo rimarrà per sempre. Ringrazio la società, i miei compagni e i tifosi. Mi hanno aiutato a crescere e non lo dimenticherò mai”.

Hai dimostrato di avere caratteristiche da grande squadra: qual è la migliore?

“Penso che sia l’anticipo, sono aggressivo. Mi reputo un difensore che oltre a pensare a difendere pensa anche a giocare la palla”.

Dove pensi di poter migliorare?

“Essendo giovane ho tantissimo da migliorare. Dal mio punto di vista devo migliorare in fase di impostazione e nel gioco con il piede debole”.

Durante la stagione passata sei entrato nel giro della Nazionale albanese: quanto è importante per te?

“Sì, l’ho conquistata nello scorso ottobre, spero di essere convocato ancora e di portare la mia Nazionale a traguardi importanti”.

Un motivo in più per cercare di fare il massimo in giallorosso.

“Sì, sono felice di essere qui, il mio obiettivo è quello di aiutare lo staff e i compagni a migliorare e a vincere più partite possibile. E questo si può fare crescendo tutti quanti insieme”.

Hai un messaggio per i tifosi giallorossi?

“Ringrazio i tifosi della Roma per l’accoglienza ricevuta, darò il massimo per cercare di vincere ed esultare insieme a loro”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra