Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Le squadre che hanno incassato di più dal 2000 a oggi: Roma nella Top 10

Ci sono tre squadre italiane tra le prime dieci: Juventus e Inter oltre ai giallorossi

Transfermarkt ha stilato una classifica dei club che hanno incassato di più dalle cessioni nel XXI secolo, cioè dal 2000 a oggi. In questa speciale classifica di 25 squadre, ci sono ben sette club italiani, di cui tre in Top 10: Udinese, Parma, Genoa, Milan, Roma, Inter e Juventus.

L’Udinese occupa la venticinquesima piazza, con 635,27 milioni incassati attraverso 876 cessioni (Meret e Sanchez, venduti a 26 milioni a testa rispettivamente al Napoli e al Barcellona rappresentano le più remunerative). Al 24° posto c’è il Parma con 664,54 milioni di euro entrati nelle proprie casse a fronte di 1.288 cessioni (Crespo alla Lazio per 56,81 milioni il più alto incasso). Il Genoa si piazza al 20° posto: 702,19 milioni incassati dal 2000 a oggi con 988 cessioni (la più alta quella di Piatek al Milan per 35 milioni). Alla venteseima posizione c’è il Milan con 757,95 milioni incassati dalla cessione di 692 calciatori (spicca quella di Kakà al Real Madrid per 67 milioni di euro).

Roma, Inter e Juventus nella Top 10: i giallorossi occupano la posizione numero dieci grazie a un incasso di 1,07 miliardi di euro attraverso 730 cessioni (quella di Alisson al Liverpool per 62,5 milioni la più remunerativa), i nerazzurri si trovano al 9° posto con 1,12 miliardi frutto di 880 cessioni (la più alta quella di Ibrahimovic al Barcellona per 69,5 milioni) e i bianconeri sono addirittura al primo posto, avendo incassato 1,40 miliardi attraverso 818 cessioni (al top Pogba per 105 milioni al Manchester United).

Al Barcellona (che occupa il settimo posto con 1,16 miliardi di euro incassati da 244 cessioni), la palma per il trasferimento più remunerativo (Neymar al Psg per 222 milioni). La squadra con meno cessioni invece è il Borussia Dortmund che, a fronte di 234 uscite, ha incassato 855,55 milioni e si trova al tredicesimo posto (con il picco rappresentato dalla vendita di Dembelé al Barcellona per 138 milioni).

La classifica

25) Udinese: 635,27 milioni incassati attraverso 876 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Meret (Napoli) e Sanchez (Barcellona) per 26 milioni.

24) Parma: 644,54 milioni incassati attraverso 1.288 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Crespo (Lazio) per 56,81 milioni.

23) Manchester City: 651,3 milioni incassati attraverso 475 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Sané (Bayern Monaco) per 45 milioni.

22) Lille: 676,51 milioni incassati attraverso 321 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Pépé (Arsenal) per 80 milioni.

21) Arsenal: 696,29 milioni incassati attraverso 381 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Overmars (Barcellona) per 40 milioni.

20) Genoa: 702,19 milioni incassati attraverso 988 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Piatek (Milan) per 35 milioni.

19) Manchester United: 708,33 milioni incassati attraverso 401 cessioni. Trasferimento più remunerativo: C. Ronaldo (Real Madrid) per 94 milioni.

18) Milan: 757,95 milioni incassati attraverso 692 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Kakà (Real Madrid) per 67 milioni.

17) Ajax: 807,32 milioni incassati attraverso 321 cessioni. Trasferimento più remunerativo: de Ligt (Juventus) per 85,5 milioni.

16) Valencia: 812,26 milioni incassati attraverso 356 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Mendieta (Lazio) per 48 milioni.

15) Siviglia: 828,47 milioni incassati attraverso 352 cessioni Trasferimento più remunerativo: Ben Yedder (Monaco) per 40 milioni.

14) Tottenham: 854,58 milioni incassati attraverso 469 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Bale (Real Madrid) per 101 milioni.

13) Borussia Dortmund: 855,55 milioni incassati attraverso 234 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Dembelé (Barcellona) per 138 milioni.

12) Lione: 861,57 milioni incassati attraverso 271 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Ndombélé (Tottenham) per 60 milioni.

11) Liverpool: 1 miliardo incassato attraverso 421 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Coutinho (Barcellona) per 145 milioni.

10) Roma: 1,07 miliardi incassati attraverso 730 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Alisson (Liverpool) per 62,5 milioni.

9) Inter: 1,12 miliardi incassati attraverso 880 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Ibrahimovic (Barcellona) per 69,5 milioni.

8) Atletico Madrid: 1,13 miliardi incassati attraverso 379 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Griezmann (Barcellona) per 120 milioni.

7) Barcellona: 1,16 miliardi incassati attraverso 244 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Neymar (Psg) per 222 milioni.

6) Benfica: 1,17 miliardi incassati attraverso 661 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Joao Felix (Atletico Madrid) per 126 milioni.

5) Porto: 1,17 miliardi incassati attraverso 646 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Militao (Real Madrid) per 50 milioni.

4) Monaco: 1,19 miliardi incassati attraverso 502 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Mbappé (Psg) per 145 milioni.

3) Real Madrid: 1,19 miliardi incassati attraverso 259 cessioni. Trasferimento più remunerativo: C. Ronaldo (Juventus) per 117 milioni.

2) Chelsea: 1,23 miliardi incassati attraverso 520 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Hazard (Real Madrid) per 115 milioni.

1) Juventus: 1,40 miliardi incassati attraverso 818 cessioni. Trasferimento più remunerativo: Pogba (Manchester United) per 105 milioni.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News