Resta in contatto

News

Benevento, Vigorito: “C’è da fare attenzione con la Roma oggi”

“Inzaghi? Non snaturerà la squadra””

Oreste Vigorito, presidente del Benevento, è stato intervistato durante il pre partita di Roma-Benevento. Queste le sue parole:

VIGORITO A SKY SPORT

Quanto ha speso sul mercato?
Non mi ricordo, altrimenti mi faccio ridare i soldi indietro (ride, ndr).

Che conclusioni trae da queste prime partite?
È un campionato strano, abbiamo iniziato bene, speriamo di continuare così. Nella prima esperienza in Serie A abbiamo fatto il primo punto nel girone di ritorno, ora invece siamo partiti bene.

Si aspetta un approccio diverso rispetto alla gara contro l’Inter?
Il nostro mister dice che chiudersi contro i campioni, prima o poi un gol lo prendi lo stesso, tanto vale provare a giocarsela. Non credo che snaturerà la squadra Inzaghi oggi, anche se c’è da fare attenzione alla Roma.

Cosa le piace di Inzaghi?
Inzaghi vive per il calcio. Se potesse allenerebbe anche l’oratorio. Senza calcio Inzaghi non c’è. Le cose nella vita si possono fare con l’amore con la passione, Inzaghi fa calcio in questo modo.

Sogna di imitare l’Atalanta?
Io non voglio imitare nessuno. I Percassi sono degli ottimi imprenditori, che hanno messo su un sistema di successo. Più che imitarli vorrei ottenere gli stessi risultati. Credo che bisogna guardare gli altri, coloro che fanno bene, senza imitarli ma imparando da loro.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News