Resta in contatto

Rassegna Stampa

Trigoria, la svolta green: nuovi giardinieri e solo mezzi ecologici

Altra iniziativa dei nuovi proprietari giallorossi

Semaforo verde su Trigoria. Non c’è posto a Roma che Dan e Ryan Friedkin conoscano meglio del centro sportivo giallorosso, visto il numero di ore che passano lì dentro. Studiando, hanno preso una decisione: imporre una svolta ecosostenibile al centro. Chissà se la mossa è già frutto dei dialoghi col nuovo general manager, Tiago Pinto, in arrivo da gennaio. Certo la prima mossa di rendere Trigoria più eco friendly riguarderà, con ogni probabilità, il giardinaggio. La scelta è chiara: la famiglia Friedkin vuol mettere la cura del verde  del centro sportivo al bando: i criteri di gara sono tutti incentrati sul rispetto ambientale. Le ditte che vogliono partecipare dovranno garantire un gruppo di 10/15 persone che seguano in maniera dedicata la Roma. E soprattutto che lavorino soltanto utilizzando macchinari elettrici.

Novità simili potrebbero riguardare anche il comparto media, con una razionalizzazione dei consumi. I Friedkin vogliono avere un certo impatto, trasmettere un’impronta. La vera sfida saràristrutturare le giovanili, e in questo senso il compito sarà affidato al nuovo general manager Pinto: intanto è stato abbattuto il muro dei tetti salariali per i rinnovi dei giovani, per trattenere Zalewski. Il prossimo passo sarà integrare i baby nella prima squadra con più continuità. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa