Resta in contatto

News

Ecco come sarà ricordato Maradona sui campi di Serie A: il comunicato della Lega

La Lega Serie A e tutte le Società renderanno omaggio a Diego Armando Maradona

In occasione della prossima giornata di campionato, il Pibe de Oro verrà ricordato attraverso una serie di iniziative:

RISCALDAMENTO
Durante il riscaldamento delle squadre sarà trasmesso sui maxischermi degli stadi il famoso video con Maradona che palleggia nel prepartita di una gara europea contro il Bayern Monaco nel 1989, sulla musica di “Live is life”;

LUTTO AL BRACCIO
Tutti i calciatori scenderanno in campo con una fascia nera al braccio sinistro;

MINUTO DI RACCOGLIMENTO
Sarà effettuato prima del calcio d’inizio di ogni partita un minuto di silenzio, con giocatori e ufficiali di gara schierati attorno al cerchio di centrocampo;

IMMAGINE SUL MAXISCHERMO
Durante il minuto di raccoglimento sarà proiettata sui maxischermi un’immagine di Maradona;

VIRTUALIZZAZIONE SUGLI SPALTI
Durante il minuto di raccoglimento, sugli spalti, laddove abitualmente è riprodotto virtualmente il logo della Serie A TIM, sarà proiettato il messaggio “CIAO DIEGO”;

COMMEMORAZIONE AL MINUTO 10
Dal minuto 10’00” di ciascuna gara della 9ª giornata della Serie A TIM, sui maxischermi dello stadio verrà nuovamente proiettata l’immagine di Diego Armando Maradona, per un ultimo omaggio che durerà un minuto.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News