Resta in contatto

Rassegna Stampa

Il miracolo di Maradona, il Napoli e la Roma fanno la pace: Bruno Conti ai Quarteri spagnoli con una corona di fiori

Il campione del mondo dell’82 guiderà una delegazione per deporre l’omaggio sotto al murales più famoso dedicato a Diego

La Roma renderà omaggio a Maradona. Prima della gara con il Napoli il club giallorosso invierà una propria delegazione ai Quartieri spagnoli, per deporre una corona di fiori sotto al murales più famoso dedicato a Diego.

L’incarico verrà affidato a Bruno Conti, che a Roma chiamavano “Marazico” in una crasi tra Maradona e Zico e che con il Pibe de Oro giocò partite indimenticabili, compresa la mitica sfida del Mundial 1982.

Questa iniziativa, decisa dai vertici del club giallorosso nelle ultimissime ore, potrebbe diventare un’occasione per stemperare la tensione storicamente altissima tra le due tifoserie.

Bruno Conti era presente all’Olimpico in quel pomeriggio del 25 ottobre del 1987, il giorno in cui i rapporti allora saldissimi tra le tifoserie di Napoli e Roma si incrinarono per sempre, proprio durante il solito gemellaggio tra tifosi sotto la curva romanista. C’era anche Maradona, simbolo di quel Napoli che arrivava a Roma da campione d’Italia: chissà che, nel suo nome, non si possa finalmente guarire anche quell’antica ferita. Si legge su La Repubblica.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa