Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Amarcord

Amarcord, 10 gennaio 1955: nasce Franco Tancredi (VIDEO)

Il portiere giallorosso rimane come uno dei simboli della grande Roma degli anni 80. Con i giallorossi uno scudetto e 4 Coppe Italia

Il 10 gennaio del 1955 nasceva a Giulianova Franco Tancredi, uno degli storici portieri della Roma. Dopo gli inizi al Giulianova, passò prima al Milan e poi in Serie B al Rimini per approdare, nel 1977 alla Roma. Rimase nel club capitolino fino al 1990, divenendo uno dei capisaldi della formazione giallorossa di quegli anni. Con la maglia della Roma vinse da protagonista uno scudetto (stagione 1982-83) e quattro Coppe Italia (1980, 1981, 1984, 1986): in occasione delle finali del 1980 e del 1981, entrambe decise ai tiri di rigore, neutralizzò cinque penalty (tre nella prima occasione e due nella seconda, sempre contro il Torino), contribuendo in modo determinante alle due vittorie consecutive della Roma. Fu inoltre giudicato, da una giuria di esperti, il miglior portiere della stagione 1983-1984. Con la Roma, in campionato, ha disputato 288 partite di cui 258 consecutive, una striscia che in Serie A è seconda solo a quella di Dino Zoff, capace di giocare 332 incontri di fila.

Dopo l’addio alla Roma, nel 1990 si trasferì al Torino, dove collezionò solo 6 presenze in campionato. Appesi gli scarpini al chiodo, decise di dedicare il suo talento alla crescita dei portieri, divenendo preparatore atletico. Inizia la sua carriera alla Roma per poi seguire Fabio Capello alla Juve nel 2004: ciò creò non poco attrito con i tifosi giallorossi, che mal digerirono l’addio della bandiera per il club rivale. Dopo aver seguito Capello sia al Real Madrid, che in Inghilterra, al soldo della nazionale, nel 2011 torna alla Roma sotto la guida di Luis Enrique, chiudendo l’anno seguente i suoi rapporti di lavoro con il club. Nello stesso anno viene inserito nella Hall of Fame giallorossa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord