Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

El Shaarawy, serve un segnale dalla Cina

Il Faraone rimane nei pensieri della Roma

La Roma tiene d’occhio la questione El Shaarawy e il suo voler rescindere con lo Shanghai. La crisi economica sta bloccando gran parte di questo calciomercato e la Roma monitora con attenzione l’unica operazione che garantirebbe a Fonseca un innesto di qualità ed economincamente conveniente. Il fratello del giocatore si trova in Cina per cercare di risolvewre la trattativa con il club. La sensazione è che presto qualcosa possa sbloccarsi. El Shaarawy intanto si trova a Dubai dove ha svolto una vera e propria preparazione affiancato da un personal trainer. Presto sbarcherà a Roma aspettando la chiamata del suo agente e il via libera per trattare con i club e tornare in campo.

Pinto deve occuparsi anche delle uscite: Perez piace a Parma e Verona, ma anche ad alcuni club spagnoli. In caso di partenza la Roma potrebbe affondare il colpo su Bernard che ha una valutazione sopra i 10 milioni e un contratto in scadenza nel 2022. Il nome caldo per la sessione estiva è quello di Otavio del Porto. Il club portoghese è rassegnato sul mancato rinnovo tanto da prendere il talento del Gremio, Pepe. Per quanto riguarda i terzini: la valutazione che il River Plate fa di Montiel sta creando dei problemi, mentre non decolla la pista Celik. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa