Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Amarcord, 30 Maggio 1994: la dolorosa scomparsa di Agostino Di Bartolomei (VIDEO)

Passato 27 anni dalla scomparsa di Di Bartolomei

Il 30 Maggio 1994, 26 anni fa, veniva a mancare a San Marco di Castellabate Agostino Di Bartolomei, storico capitano giallorosso. Considerato uno dei più grandi capitani della storia della Roma, il suo ricordo ancora oggi vive nei cuori dei tifosi giallorossi: non solo di quelli che hanno avuto l’onore e la fortuna di vederlo in campo, ma anche dei più giovani, che hanno fatto di Ago un simbolo di purezza e romanismo vero, grazie ai racconti e alle immagini delle generazioni passate. Un carattere unico nel mondo del calcio: timido, di poche parole, intelligente e sobrio, tutte caratteristiche che quasi fanno a pugni con un universo come quello del pallone. Eppure Ago ha lasciato tanto. Ha insegnato a molti cosa significa indossare quella maglia, il rispetto e l’amore silenzioso, senza polemiche sterile. Non è un caso che, a distanza di anni, tutti i suoi compagni lo ricordano con un affetto sincero, dovuto.

E non perché la tragedia della sua morte imponga questa, ma perché anche per loro, per quelli che hanno costruito con lui la Roma forse più forte e vincente di sempre, è stato un punto fermo. Non solo il primo vero simbolo di romanità e romanismo moderno (poi succeduto a Francesco Totti e Daniele De Rossi), ma anche un simbolo di umanità, che ha saputo insegnare ed accettare di essere uomo, cosa non facile in un ambiente che ti porta a pensare di essere qualcosa di più. Chi scrive non ha avuto la fortuna di vivere l’Agostino Di Bartolomei capitano, ma in qualche modo il suo lascito è arrivato fino a qui, grazie anche al figlio Luca, che ha saputo fare del ricordo del padre un motore incessante per insegnare a noi chi fosse veramente. A te, Ago, va il nostro eterno rispetto. Perché è grazie a persone come te se in tanti si sono innamorati di questo sport e di questa squadra.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I giallorossi si impongono sui bergamaschi grazie alle reti di Taddei, Ljajic e Gervinho. Il...
25 anni fa Delvecchio e Totti stendevano i biancocelesti in un derby che è rimasto nella storia per...
Alla Roma mancano il gol dell’ex amato-odiato Batistuta, le magie di Totti o i gol di Montella, che non riesce a salvare...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...
Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...

Altre notizie