Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’editoriale di Costanzo: “A scuola i colori del tifo dei ragazzi”

Maurizio Costanzo torna a parlare tramite il suo editoriale, ecco i pensieri odierni del noto giornalista

L’A.S. Roma, attraverso la fondazione Roma Cares ha sviluppato una attività dedicata agli studenti nelle scuole di Roma che, a settembre, potranno trovare in donazione oltre quattromila quadernoni brandizzati dalla A.S. Roma. E avranno anche la mascotte ufficiale Romolo e altre cose ancora.

Insomma, è bello, dico io, coltivare i tifosi fin da ragazzi che, studiando, abbiano sotto gli occhi i colori della Roma e se magari una interrogazione è un successo, il successo, in qualche maniera, lo legano alla Roma. 

Hanno fatto bene i dirigenti della Roma a creare questa iniziativa, perché, superata in gran parte la pandemia, c’è voglia di tornare alla normalità. È normalità la scuola, ma è anche normalità il tifo. Tutto questo avverrà il 13 settembre, giorno di riapertura delle scuole. Nel pomeriggio saranno donati ai Roma Club quaderni per i tifosi, la mascotte ufficiale, ecc. 

Ho letto che da qualche parte – e mi associo – che un gruppo di tifosi romanisti ha pubblicamente ringraziato i Friedkin per gli investimenti che hanno fatto e stanno facendo sulla Roma. Vorrei dir loro che anche noi abbiamo fiducia nelle scelte dei Friedkin.

Si legge oggi sul Corriere dello Sport 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa