Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma coccola Zaniolo

Zaniolo

Rinnovo in vista per il talento giallorosso

Le migliori notizie per la Roma arrivano da Nicolò Zaniolo. Ieri il talento classe ’99 ha potuto tirare un sospiro di sollievo dopo la decisione del Giudice Sportivo, che si è pronunciato sul gesto volgare rivolto dal calciatore ai tifosi laziali che lo stavano provocando dalla tribuna Monte Mario: lo sfogo è costato una multa da diecimila euro ma il rischio di una squalifica è stato scongiurato.

Dopo l’espulsione di Pellegrini e gli errori di Guida durante il derby, rinunciare a Zaniolo nella gara contro l’Empoli sarebbe stata una beffa, soprattutto dopo la gara giocata del numero 22 contro i biancocelesti. Per la prima volta da inizio campionato Zaniolo è sceso in campo con la testa libera da preoccupazioni, mostrando l’andatura poderosa e sprazzi delle giocate che hanno fatto innamorare di lui i tifosi giallorossi. 4

Nicolò non si è risparmiato in fase di ripiegamento, ha preso per mano la squadra nel momento di maggior difficoltà e ha riacceso l’entusiasmo del pubblico conquistando il rigore che ha riaperto la gara. L’unica cosa che gli manca è il gol. Anche domenica scorsa è stato un palo a negargli la gioia della prima rete nel derby, in Serie A non si è ancora sbloccato ma ritrovare il feeling con la porta non è un problema: Nicolò sa che si tratta soltanto di una questione di tempo e non ha ansie in questo senso.

Nelle prossime settimane invece la società inizierà a pensare al rinnovo del suo contratto: l’attuale accordo scade nel 2024 ma l’intenzione del club è quella di blindare il giocatore, considerato come un patrimonio della Roma anche per il futuro. Attualmente guadagna 2,5 milioni all’anno ma, con il nuovo accordo, il suo stipendio dovrebbe arrivare almeno a 3.

Tiago Pinto e l’agente Vigorelli non hanno ancora affrontato la questione ma – dopo aver raggiunto un accordo per il rinnovo di Pellegrini – il general manager romanista incontrerà anche l’entourage di Nicolò. Ovviamente il giocatore non ha alcuna fretta: Zaniolo sa quanto la Roma gli sia stata vicino negli ultimi due anni e che, dopo un infortunio importante, l’unica cosa da fare è lavorare per ritornare il giocatore che aveva convinto Mancini a portarlo in Nazionale. Lo scrive “Il Tempo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa