Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 5 ottobre 2013: la Roma sbanca San Siro. Che partita con l’Inter

La formazione di Garcia sbanca San Siro dopo un primo tempo perfetto

Grande Roma quella che battè l’Inter a San Siro il 5 ottobre 2014. La squadra di Garcia fa tutto nel primo tempo segnando tre gol (doppietta di Totti e Florenzi) e addormentando poi la partita. Nel secondo tempo la squadra di Mazzarri orgogliosamente si butta tutta in avanti ma con Gervinho e Florenzi rischia di prendere anche il quarto gol. Ecco di seguito il tabellino della gara:

Inter (3-5-1-1): Handanovic; Rolando, Ranocchia, Juan Jesus; Nagatomo, Guarin (24’st Milito), Cambiasso, Taider (11’st Kovacic), Pereira (1’st Icardi); Alvarez; Palacio.
A disp.: Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Wallace, Samuel, Kuzmanovic, Mudingayi, Belfodil.
All. Walter Mazzarri

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Balzaretti; Pjanic (11’st Taddei), De Rossi, Strootman; Florenzi (31’st Marquinho), Totti (35′ st Dodò), Gervinho.
A disp.: Skorupski, Lobont, Burdisso, Romagnoli, Jedvaj, Ricci, Caprari, Ljajic, Borriello.
All. Rudi Garcia

Arbitro: Tagliavento

Marcatori: 18′ Totti, 40′ Totti, 44′ Florenzi (R)

Ammoniti: Pjanic, Benatia, Taddei, Castan, Balzaretti, De Sanctis (R), Juan Jesus, Pereira (I)

Espulsi: Balzaretti (R)

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord