Resta in contatto

Rassegna Stampa

Smalling, altro stop: nuova lesione muscolare per il centrale inglese

Smalling

Il difensore inglese costretto nuovamente a fermarsi ai box

Ci risiamo. La ripresa degli allenamenti a Trigoria ha riservato un’amara sorpresa a JoséMourinho: nel finale di Roma-Empoli infatti Chris Smalling ha riportato l’ennesimo infortunio della sua tormentata carriera in giallorosso.

Che qualcosa non andasse si era intuito già allo stadio – con l’inglese costretto a chiedere il cambio al 90’ – ma in un primo momento si era pensato a semplici crampi. Gli esami svolti ieri invece hanno evidenziato una lesione muscolare al flessore della coscia destra che lo costringerà a rimanere fermo almeno per due/tre settimane.

Tradotto: lo Special One dovrà fare a meno del centrale contro Juve e – molto probabilmente – Napoli. Una brutta notizia che diventa preoccupante alla luce dei numerosi problemi fisici che hanno colpito il difensore nell’ultimo anno e mezzo.

Dopo essere arrivato in prestito oneroso – 3 milioni di euro – nell’estate 2019, Smalling ha chiuso la prima annata da romanista con 37 presenze (34 da titolare e soltanto 8 assenze) convincendo il club ad acquistato a titolo definitivo per 15 milioni dopo una trattativa estenuante. Da quel momento però inizia il calvario: il difensore salta le prime tre gare della stagione 20/21 per una distorsione alla caviglia. Lo scrive “Il Tempo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa