Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Emergenza difesa: Mou si aggrappa a Sergio Oliveira

Il portoghese arriva e va in campo

Dall’esigenza di sopperire ad alcune lacune che la rosa aveva palesato all’assoluta necessità di schierarli in campo da titolari. Curioso il destino che lega Ainsley Maitland–Niles e Sergio Oliveira, i due nuovi volti della Roma di José Mourinho. Sulla carta servivano per allungare le rotazioni e coprire ruoli ai quali mancava qualità e profondità, si sono ritrovati entrambi ad essere catapultati in campo da titolari.

È quello che è accaduto all’inglese (oggi la conferenza di presentazione) nella sciagurata sfida con la Juventus, ed è quello che accadrà al portoghese nel match contro il Cagliari (ha scelto la maglia numero 27). Questo perché, tra squalifiche e indisponibilità (due casi Covid negli ultimi due giorni a Trigoria), lo Special One non potrà schierare Ibanez e Cristante (squalificati) e molto probabilmente dovrà fare a meno di Smalling e Karsdorp. Questo consegna una nuova maglia da titolare a Maitland–Niles, che andrà a comporre la linea difensiva con Mancini, Kumbulla e Vina. E in mediana, a far coppia con Veretout, ecco l’esordio di Sergio Oliveira: personalità, visione di gioco e tiro, il portoghese è pronto a prendere per mano la Roma. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa