Resta in contatto

Rassegna Stampa

L’ossessione di Abraham: “Far felici i tifosi”

La stagione del bomber inglese

Ventisette. E non è finita qui. Già questo dato, però, non è mali. Anzi, l’esatto contrario. Specie per uno che sta in Italia soltanto da pochi mesi. Uno che non aveva mai abbandonato la sua comfort zone inglese. E per uno così, segnare ventisette (per ora…) gol tra campionato e coppe vuol dire beccarsi le lodi e gli applausi di tutti. Avversari compresi, forse.

Non è ancora finita, si diceva, perché manca l’appuntamento più elettrizzante della stagione, cioè la finale di Conference League a Tirana contro gli olandesi del Feyenoord. E migliorare, mercoledì prossimo, il proprio bottino è l’obiettivo, anzi il chiodo fisso che a Tammy Abraham ha piantato dentro la testa. Per una soddisfazione personale, certo, ma anche (o soprattutto?) per regalare un sorriso infinito a una tifoseria che non aspetta altro. Da una vita. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa