Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

El Shaarawy il tuttofare. Il Faraone tocca quota 100: “E non voglio fermarmi”

Il Faraone torna protagonista e si gode la fiducia di Mou

Non c’è due senza tre. È quello che si augura Stephan El Shaarawy, a caccia di un’altra prestazione importante e – magari – di un gol che coronerebbe un periodo magico per lui. Nella settimana del suo trentesimo compleanno, il numero 92 ha già trovato il gol contro Helsinki e Verona. E adesso non vuole fermarsi sul più bello.

Dopo aver raggiunto i 50 gol con la maglia della Roma, stasera El Shaarawy taglierà il traguardo delle 200 presenze in giallorosso. Ma potrebbe esserci anche il tris, in tutti i sensi. Se il Faraone dovesse trovare la rete con il Ludogorets raggiungerebbe quota 100 gol in carriera, oltre a trovare la terza marcatura consecutiva.

Un obiettivo che il trentenne sogna si centrare insieme alla qualificazione ai playoff di Europa League: “Aver segnato cinquanta volte con la Roma è importante ma lo vedo come uno stimolo ulteriore a migliorarmi, voglio avere l’ambizione di fare il massimo. Ho raggiunto numeri importanti, ma quello che conta davvero è cercare di mantenere questa striscia positiva. Sono contento di quello che sto facendo ma non mi devo fermare“. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa