Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

I dubbi di Mourinho a centrocampo e sugli esterni

Uno tra Cristante e Matic accanto a Camara

“Il modulo non lo faccio io, ma gli uomini con le loro caratteristiche”. Senza parecchi calciatori infortunati – Dybala, Wijnaldum, Spinazzola e per ultimo anche Pellegrini – Mourinho stasera a Reggio Emilia contro il Sassuolo sarà costretto a chiedere un sacrificio ad alcuni dei suoi uomini. Soprattutto a centrocampo, dove dovrebbe toccare ancora una volta al guineano Camara. Il ballottaggio dovrebbe riguardare invece Matic e Cristante: il giocatore che starà fuori potrebbe poi scendere in campo domenica col Torino all’Olimpico.

Alle loro spalle pronti a sfruttare una chance ci sono Bove e Tahirovic che, ha annunciato Mourinho, “presto farà il suo esordio da titolare perché è cresciuto tanto”. Pochi dubbi in difesa, con Ibanez confermato dal tecnico al fianco di Smalling e Mancini, sugli esterni doppio ballottaggio: Karsdorp o Celik a destra, Zalewski o El Shaarawy sulla sinistra. Il Faraone è in ballo anche con Volpato per giocare al fianco di Zaniolo alle spalle del centravanti, che non è detto sia Abraham. Mourinho infatti potrebbe dare fiducia a Belotti: difficile vederli di nuovo in coppia del primo minuto. Lo scrive Il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa