Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Wijnaldum accelera per Mou: ora l’obiettivo è il ritiro in Algarve

Wijnaldum punta ad essere presente nel ritiro in Algarve

“Non so se Wijnaldum sarà pronto alla ripresa del campionato a gennaio“. Sono state queste, dopo il derby del 6 novembre, le parole di Mourinho riguardo al rientro del centrocampista olandese. Alla gara col Bologna del 4 gennaio mancano circa 40 giorni, tanti ma forse non abbastanza per Gini che sta lavorando duramente (come testimonia sui social) in questi giorni in Olanda per recuperare il tono muscolare dopo aver tolto il gesso.

L’obiettivo è rientrare il prima possibile, magari non alla prima dopo la sosta, ma comunque in tempo per dare alla Roma quello per cui era stato preso la scorsa estate dal Psg: la qualità al centro del campo e l’esperienza di chi ha vinto, da protagonista, una Champions con il Liverpool.

Per sperare di averlo a disposizione già da gennaio, la tabella di marcia prevede che Wijnaldum possa cominciare a lavorare con i compagni almeno un mese prima. Sarà importante, quindi, capire se il giocatore potrà partecipare al ritiro in Algarve che la squadra farà dal 15 dicembre per una settimana. Se dovesse partire, le possibilità di vedere Gini in campo in tempi accettabili aumenterebbero. Quasi sicuro, poi, un passaggio con la Primavera per garantire un rientro meno rischioso. Lo scrive “Il Corriere della Sera”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa