Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Qatar 2022

Croazia-Brasile: dove vederla in tv, in streaming e le probabili formazioni

Questa partita apre oggi i quarti di finale del Mondiale qatariota. Chi si qualificherà affronterà la vincente di Olanda-Argentina

Si aprono oggi i quarti di finale del Mondiale qatariota, con il primo match che vedrà in campo Croazia e Brasile. La nazionale di Tite, favorita dai bookmakers, è a caccia della vittoria finale che manca dal 2002, mentre ai croati non dispiacerebbe affatto ripercorrere un cammino simile a quello di Russia 2018 che li ha visti arrivare sino alla finale.

Croazia-Brasile, dove vederla in tv e in streaming

Croazia-Brasile si disputerà alle 16 all’Education City Stadium e sarà trasmessa in diretta televisiva su Rai 1. Chi vorrà seguire l’incontro in diretta anche in streaming, lo potrà tramite RaiPlay. Basterà collegarsi al sito internet raiplay.it o in alternativa si potrà utilizzare l’app RaiPlay.

Croazia-Brasile, le probabili formazioni

CROAZIA (4-3-3): Livakovic; Juranovic, Lovren, Gvardiol, Sosa; Modric, Brozovic, Kovacic; Kramaric, Livaja, Perisic. Ct: Dalic. A disposizione: Grbic, Ivusic, Erlic, Vida, Sutalo, Barisic, Jakic, Majer, Vlasic, Pasalic, Sucic, Orsic, Petkovic, Budimir.

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Militao, Marquinhos, Thiago Silva, Danilo; Casemiro, Paqueta; Raphinha, Neymar, Vinicius; Richarlison. Ct: Tite. A disposizione: Ederson, Weverton, Dani Alves, Bremer, Bruno Guimaraes, Fabinho, Antony, Rodrygo, Martinelli, Fred, Everton, Pedro.

ARBITRO: Oliver (Inghilterra).

ASSISTENTI: Burt-Beswick (Inghilterra).

QUARTO UFFICIALE: Ghorbal (Algeria).

VAR: Van Boekel (Olanda).

AVAR: Irrati (Italia).

Rimani sempre aggiornato sul sito Tifosi in Rete

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Qatar 2022