Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Siamo la Roma

PAGELLE – Spezia-Roma 0-2: Tammy on fire. Con il Faraone è la solita Joya

La Roma

RUI PATRICIO 6

Praticamente mai impegnato. Poco preciso con i piedi, ma altro clean sheet.

 

 

Trigoria

MANCINI 6,5

Solido, puntuale e preciso. Giocava con la diffida sulle spalle ma non si è sentito

 

 

SMALLING 6,5

Il solito Chris. Soffre poco e non permette allo Spezia di creare problemi alla retroguardia giallorossa.

 

 

IBANEZ 6,5

Bentornato Roger. Ancora una prestazione di livello per il brasiliano che dimostra una buona qualità in uscita palla.

 

 

CELIK 5,5

Partita disordinata la sua, culminata con l’ammonizione che gli farà saltare la trasferta di Napoli

 

CRISTANTE 6

Gara pulita per il mediano giallorosso. Attento e sempre nel vivo dell’azione. Evita il giallo da diffidato.

 

MATIC 6,5

Cervello e fisicità per dare al centrocampo di Mou un’altra qualità. Novanta minuti di sostanza e pochissime sbavature.

ZALEWSKI 6,5

Un 2023 “vecchie maniere” per lui, tornato sui livelli dello scorso anno. Mette costantemente in difficoltà la corsia destra dello Spezia.

 

 

DYBALA 7

Il solito artista in campo. Due assist, uno da altruista vero, l’altro da fantasista di classe. Un fuoriclasse da conservare con cura.

 

 

EL SHAARAWY 7

Il Faraone ritrovato. Mou gli dà fiducia in un ruolo più suo, e lui risponde presente. Gara di livello e un gol che spiana la strada al successo.

 

ABRAHAM 7,5

Finalmente Abraham! Un anno nuovo iniziato con il piglio giusto, e le prestazioni sono tornate quelle dello scorso campionato. Continuità e gol per una Roma che vuole la Champions.

BOVE 6

Negli ultimi venti minuti per dare copertura sul doppio vantaggio. Si conferma vivo e aggressivo quando serve.

 

 

CAMARA SV

Nel recupero per Cristante.

 

BELOTTI SV

Nel finale per Dybala.

SOLBAKKEN SV

Nel recupero per Abraham.

MOURINHO  7

Tiene a riposo Pellegrini e regala una chance a El Shaarawy. Un’altra gara senza subire gol e una prova fatta di qualità ed attenzione. La Roma dello Special One continua a crescere.

 

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Le pagelle di Siamo la Roma