Resta in contatto

Rassegna Stampa

GaSport, “L’amarezza del club: «Lontano dalla realtà. Volevamo aiutarlo»”

“Il club è estremamente amareggiato nell’apprendere che Francesco Totti ha annunciato di lasciare la società”

Ancora rimbombava nei saloni del Coni le parole di Francesco Totti, che già alcuni siti di scommesse cominciavano a quotare il futuro. Quale? Facile: il passaggio di proprietà della Roma, come ardentemente desiderato dall’ex capitano, che ora volerà a Ibiza per le vacanze, lasciando un mare di polemiche. Naturalmente la gente non si aspettava niente di meno, ma l’amarezza è stata in ogni caso grande, anche perché l’appeal del club non è di certo aumentata dopo le considerazioni e i giudizi sui manager e persino sulla squadra.

Il presidente Pallotta crede di aver fatto tutto il possibile prima per valorizzare e poi per trattenere l’ex numero dieci giallorosso. In serata è arrivato il comunicato che è stato più morbido del temuto: “Il club è estremamente amareggiato nell’apprendere che Francesco Totti ha annunciato di lasciare la società e di non assumere la posizione di direttore tecnico della Roma. Gli avevamo proposto questo ruolo dopo la partenza di Monchi ed eravamo ancora in attesa di una risposta. Nonostante comprendiamo quanto sia stato difficile per lui decidere di lasciare la Roma dopo trent’anni, non possiamo che rilevare come la sua percezione dei fatti e delle scelte adottate dal club sia fantasiosa e lontana dalla realtà”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa