Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’ultimo rintocco è della Roma, Dzeko gela il Bologna al 94′

Dzeko all’ultimo respiro, la Roma vola al quarto posto

Dzeko fa esultare all’ultimo tocco della partita, un colpo di testa preciso e libero da ostacoli tre secondi dopo lo scadere dei tempi di recupero risolve una partita condotta ma non dominata contro un buon Bologna che si scalda per una punizione che fa partire l’azione della sconfitta.

La Roma sta cambiando, ora riesce ad essere compatta e rischia meno, senza il mezzo passo falso al debutto col Genoa adesso sorriderebbe, accanto alla Juve e dietro l’Inter.

La squadra ha tenuto il pallino del gioco e il baricentro alto come da copione ma la buona manovra non trovava terminali: Kluivert era l’ombra dell’ala imprevedibile vista contro il Sassuolo, Mkhitaryan ha fatto un passo indietro rispetto all’esordio e Dzeko trotterellava al centro senza grandi intuizioni.

Kolarov invece era in gran giornata, nel primo round le uniche palle pericolose le ha sfornate lui, poi sblocca la partita su punizione. Lo scrive la Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa