Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Fonseca: “Non abbiamo giocato bene. Dopo il gol ci siamo abbassati troppo”

Le parole del tecnico giallorosso

Paulo Fonseca, allenatore della Roma, ha parlato ai microfoni di Roma TV dopo la sconfitta interna con l’Atalanta:

E’ un peccato questa sconfitta Mister, che blocca un periodo felice per la Roma.
“Loro hanno meritato di più la vittoria. Non abbiamo fatto una buona partita, abbiamo avuto difficoltà nella marcatura uomo contro uomo. Abbiamo avuto delle occasioni, ma non abbiamo mai controllato il gioco. Meglio l’Atalanta”.

L’avevate pensata così la gara?
“Avevo pensato che fosse meglio cambiare sistema per affrontare l’Atalanta. Nel gol abbiamo perso palla in fase di costruzione, ma fin lì la partita difensiva della squadra era stata buona. Dopo il gol subito ci siamo abbassati troppo ed è stato tutto più difficile”.

Può aver messo in difficoltà la squadra l’essere passati a 3 in difesa dopo pochi minuti? Avevate meno sicurezza?
“Avevamo pensato di contrastare così i giocatori d’attacco dell’Atalanta. Abbiamo però perso palla troppo spesso e non abbiamo coinvolto Dzeko, che è la nostra soluzione migliore in attacco”.

Apprezziamo la sua sincerità. Perché però tutta questa difficoltà nel palleggio? E’ stata più brava l’Atalanta o è mancato qualcosa?
“Gli avversari hanno avuto il merito di pressare bene i nostri centrocampisti. Ci hanno marcato per tutto il campo uomo contro uomo. Non siamo riusciti a superare questo pressing”.

Fonseca ha rilasciato dichiarazioni anche a Sky Sport:

Un passo indietro anche sul piano del gioco?
“Questo è una partita diversa dalle altre per le caratteristiche dell’Atalanta. Loro hanno meritato la vittoria, hanno fatto una buona partita, noi no. Abbiamo avuto difficoltà con le marcature a uomo in tutto in campo. È difficile giocare contro un avversario che fa marcature uomo a uomo in tutto il campo”.

È per questo gioco aggressivo dell’Atalanta che ha provato a cambiare sistema, passando dalla difesa a 4 a quella a 3?
“Sì, ma sappiamo che i giocatori dell’Atalanta sono molto pericolosi. Abbiamo preparato i due sistemi, abbiamo cambiato perché l’inizio è stato difficile. Dopo la squadra è stata più sicura, ma anche nel secondo tempo non abbiamo fatto quello che avremmo dovuto fare”.

Sull’occasione fallita da Zaniolo ha qualcosa da rimproverare?
“Abbiamo avuto occasioni, è vero, se avessimo fatto gol sarebbe stato diverso. Le partite sono così, devo dire con onestà che non abbiamo fatto una buona partita”.

Ha una spiegazione sul secondo gol dell’Atalanta? La difesa si è fermata.
“Sì, devo guardare meglio la situazione. Non abbiamo fatto quello che avremmo dovuto fare, è vero. Sul primo gol abbiamo perso la palla nella prima zona di costruzione, è difficile”.

In questo inizio di campionato è la continuità che rimprovera ai suoi o ci sono altri problemi che la preoccupano?
“Questa è una partita diversa. È vero che non abbiamo vinto, ma domani è un altro giorno. Dobbiamo continuare come sempre, anche quando abbiamo fatto 3 vittorie. Dobbiamo continuare a imparare, questo è un campionato molto difficile”.

Le dichiarazioni di Fonseca in conferenza stampa:

Cosa è successo oggi?
“Bisogna riconoscere che l’Atalanta è stata migliore di noi a causa della sua pressione a tutto campo. Non abbiamo trovato le soluzioni giuste. Non credo centri nulla il sistema di gioco”.

Non si sta adattando troppo al calcio italiano?
“La nostra intenzione di squadra era la stessa. Volevamo giocare la palla e pressare alta. Ci siamo abbassati troppo, ma non era nostra intenzione non essere aggressivi. Nonostante non abbiamo fatto una buona partita nel primo tempo siamo stati stabili sul piano difensivo e con l’occasione di Dzeko. Parleremmo di una partita diversa se avessimo sfruttato le occasioni sullo 0-0”.

Cosa non ha funzionato nel pressing della Roma?
“Bisogna riconoscere che questa sarebbe stata una partita diversa dalle altre. I nostri due centrocampisti hanno faticato nel trovare un appoggio subito su Dzeko non trovando neanche i due intermezzi Zaniolo e Pellegrini”.

Come sta reagendo la Roma dopo la sconfitta?
“E’ importante rimanere sempre equilibrati. Non siamo diventati i peggiori per questa partita come non eravamo i migliori prima. Dobbiamo capire e analizzare gli errori fatti. Non è un dramma la partita di oggi”.

Vi hanno infastidito i movimenti di Ilicic?
“No, nel primo tempo l’Atalanta non ha avuto occasioni. Siamo stati bravi nel primo tempo. Ilicic non ha fatto la differenza in questa partita. La squadra è stata sicura”.

Cosa salva di oggi?
“Bisogna adesso analizzare la sconfitta e capire chi giocherà le prossime. Smalling ha fatto un esordio positivo, ma conta il risultato di squadra. Tutti possiamo migliorare”.

Perché ha cambiato subito l’assetto?
“Avevamo tutte le situazioni. Questo non cambia la nostra dinamica offensiva e il nostro modo di stare in campo. Abbiamo cambiato e migliorato in fase difensiva visti i movimenti di Ilicic e Gomez che si abbassavano molto”.

Martedì l’Atalanta può giocarsela con lo Shakhtar in Champions League?
“Ho visto la gara contro la Dinamo ed è stato un risultato bugiardo. Per quanto riguarda la gara con lo Shakhtar è sempre difficile affrontare l’Atalanta. Non voglio fare pronostici, vedremo come andrà la gara”.

26 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra