Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Kolarov: “Venire all’Inter è stata una scelta facile, non ci ho pensato due volte”

L’ex terzino giallorosso: “Conte ha influito tanto sulla mia scelta, quando era in Inghilterra ha vinto subito e l’anno scorso ha cambiato il volto dell’Inter”

Aleksandar Kolarov, nuovo giocatore dell’Inter di Antonio Conte, dopo aver superato le visite mediche e firmato un contratto che lo legherà al club milanese per la prossima stagione, ha rilasciato la sua prima intervista ai microfoni dell’emittente tv nerazzurra. Queste le sue parole:

“Ero stato vicino all’Inter già un paio di volte, dopo dieci anni sono riuscito a fare quello che volevo. È stata una scelta facile dopo la chiamata dell’Inter, non ci ho pensato due volte. Parecchi giocatori li conosco già, l’impressione è molto positiva. Conte ha influito tanto sulla mia scelta, quando era in Inghilterra ha vinto subito e l’anno scorso ha cambiato il volto dell’Inter. Mi auguro possiamo fare bene e vincere. Mi trovo bene come terzo centrale di sinistra, l’ho fatto negli ultimi tre mesi a Roma e anche con Guardiola. Specialista dei calci piazzati? Ho un tiro potente, poi serve tanto allenamento. Quando trovo il giorno giusto mi alleno sempre. Il mio idolo è Mihajlovic, l’ho sempre detto fin da piccolo, il destino ci dice che magari anche io posso chiudere la carriera all’Inter. Di derby ne ho giocati tanti: ho sempre segnato e spero di farlo anche a Milano”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News