Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 31 marzo 1996: a Bari arriva il primo gol di Totti in trasferta (VIDEO)

Alla trentesima partita lontano dall’Olimpico, i giallorossi espugnano 1-2 il campo del Bari in rimonta

Il 31 marzo 1996 la Roma di Mazzone è di scena allo Stadio San Nicola di Bari. I giallorossi cercano punti europei, i galletti, invece, punti salvezza. I capitolini sono reduci da cinque trasferte senza vittorie (4 sconfitte e un pareggio) e nell’anno ’96 non hanno ancora mai vinto lontano dall’Olimpico.

Pronti-via e la gara per la Roma si fa subito in salita: scambio ProttiAndersson, con quest’ultimo che serve Parente tutto solo davanti a Cervone. Il calciatore del Bari non sbaglia e, con il suo primo gol in carriera in Serie A, porta avanti i suoi. Sono trascorsi solo 2′ sul cronometro. I padroni di casa sembrano in controllo, la Roma appare nervosa e confusionaria.

Al 31′ la svolta della partita, come poi sarà chiaro nel secondo tempo. Balbo, impalpabile, si fa male ed esce. Al suo posto entra Francesco Totti, neanche 20enne. Al 36′ ci prova Di Biagio da fuori area, ma il tiro del centrocampista sbatte sul palo. Il Bari risponde qualche giro di lancette più tardi: cross di Protti e colpo di testa di Ripa che colpisce la parte interna della traversa e spiove al di qua della linea di porta. Alla fine della prima frazione, le cose per la Roma si complicano ulteriormente: schiaffo di Petruzzi a Protti, l’arbitro, avvisato dall’assistente, non può far altro che espellere il difensore giallorosso.

Ad inizio ripresa, subito un episodio che favorisce la Roma: doppio giallo per Ripa, che viene dunque espulso. La parità numerica sveglia i giallorossi che infatti pareggiano al 51′: gran cross di Statuto per Totti che impatta al volo di sinistro e batte Fontana. Al 64′ la Roma completa la rimonta con Statuto che si avventa su un tiro di Giannini respinto dal portiere del Bari e mette in rete. Gautieri, per il Bari, ha l’opportunità di pareggiare, ma trova solo l’esterno della rete, poi Fonseca e Delvecchio mancano il colpo del KO. Finisce 2-1 per la Roma che si porta a quota 42 punti, al sesto posto, in coabitazione con la Lazio. Il Bari, invece, resta penultimo a quota 22.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord