Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Di Bello e Zaniolo: quattro incroci, tre ammonizioni

Il 22 giallorosso preso di mira dal fischietto di Brindisi

Corriere della Sera – E’ evidente che fin dalle prime battute di questa stagione Josè Mourinho abbia deciso di lasciare il segno anche dal punto di vista comunicativo. E così sono frequentemente arrivati duri commenti rivolti agli arbitraggi, come accaduto nel post di Napoli-Roma. Lo Special One se l’è presa per l’episodio del rigore non assegnato dopo il contatto Meret-Zaniolo, ma nel calderone è finita anche la gestione dei gialli di Di Bello.

Tra gli ammoniti, proprio Nicolò Zaniolo, che dovrà così saltare la sfida di sabato con l’Inter. Tra il classe ’99 e l’arbitro di Brindisi c’è un vero e proprio conto aperto: nelle 4 sfide in cui il fischietto ha diretto la Roma in questa stagione, ha ammonito Zaniolo ben 3 volte.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa