Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Roma-Fiorentina 2-1 (28′ Catena, 53′ Haug, 75′ Giacinti): vittoria importante delle giallorosse

La squadra di Spugna sale a quota 9 punti in campionato. Decisiva la rete della nuova attaccante

Dopo la bella vittoria in rimonta contro lo Sparta Praga in Women’s Champions League, la Roma è scesa in campo al Tre Fontane. Ospite delle giallorosse la Fiorentina, in una gara valida per la 4^ giornata di Serie A Femminile.

Al termine del primo tempo la squadra di Spugna è sotto di un gol. Nel secondo tempo, prima pareggia Haug, poi la ribalta Giacinti, appena entrata in campo. Vittoria di fondamentale importanza per le giallorosse che salgono a quota 9 punti in classifica.

Il tabellino

ROMA (3-5-2): Lind; Wenninger, Minami, Kollmats (58′ Bartoli); Serturini, Andressa (77′ Kramzar), Greggi, Cinotti, Glionna (58′ Haavi); Haug (58′ Giacinti), Lazaro.
Allenatore: Spugna.

FIORENTINA (4-3-3): Schroffenegge; Jackmon, Tortelli, Breitner, Cafferata (67′ Agard); Boquete, Parisi, Johannsdottir (81′ Huchet); Catena (81′ Longo), Kajan, Mijatovic (60′ Monnecchi).
Allenatore: Panico.

Marcatori: 28′ Catena (F), 53′ Haug (R), 75′ Giacinti (R).

La cronaca

90+3′ – Bartoli salva sulla linea il colpo di testa di Huchet.

75′ – Roma in vantaggio. Giacinti non perdona in mezzo all’area.

53′ – Pareggia la Roma con la testata di Haug.

46′ – Ricomincia Roma-Fiorentina.

45′ – Finisce il primo tempo di Roma-Fiorentina.

35′ – Roma a un passo dal pareggio. Il destro di Glionna su punizione sfiora il palo.

28′ – Fiorentina in vantaggio con Catena.

1′ – Comincia Roma-Fiorentina.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile