Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Siamo la Roma

PAGELLE – Roma-Fiorentina 2-0: Paulo da 3 punti, riecco Tammy!

La Roma

RUI PATRICIO SV

Praticamente mai impegnato. Spettatore non pagante all’Olimpico.

 

 

Trigoria

MANCINI 6,5

Prova ordinata per lui, l’unico dei centrali non ammonito. Qualche scintilla con gli avversari ma pochi rischi corsi.

 

 

SMALLING 6

L’ammonizione ad inizio primo tempo lo condiziona, ma Jovic si muove poco. Nella ripresa ordinaria amministrazione.

 

 

KUMBULLA 6,5

Prova non facile contro un dribblomane come Ikoné, l’albanese si comporta bene nonostante le pochissime apparizioni stagionali.

 

 

CELIK 6

Si può fare di più. Qualche errore di troppo in appoggio e un po’ di leggerezza in alcuni frangenti.

 

CRISTANTE 6,5

Non brilla per dinamismo, ma il lancio per Abraham apre la strada al 2-0 giallorosso.

 

BOVE 6

Talvolta con troppa foga, ma il suo fiato è oro per il centrocampo di Mourinho. Manca ancora la precisione.

 

ZALEWSKI 7

Una delle migliori uscite stagionali per il polacco. Costringe Dodo al rosso e impegna Ikoné in ripiegamento. Esce stremato.

 

 

DYBALA 8

Doppietta e tre punti. Dybala gioca, segna e la Roma vince. Splendido il tiro al volo per il vantaggio. Facile il tap-in per il raddoppio. La luce dell’Olimpico.

 

 

PELLEGRINI 5,5

Non è al top, e si vede. Fatica a farsi vedere e sbaglia qualche appoggio di troppo. Una settimana per recuperare.

 

ABRAHAM 7,5

Riecco Tammy. Due assist splendidi e tanto lavoro per la squadra. Manca il gol ma forse la prova più convincente della stagione.

SPINAZZOLA 6

Entra quando la partita offre molti spazi. Ancora non lo Spina di due anni fa, ma c’è strada per migliorare la forma.

 

 

MATIC 6

Entra per dare ordine e dimostra di avere qualità e cervello superiori.

 

TAHIROVIC 6

Buon ingresso. Tanto pressing e corsa per gli ultimi minuti di gara.

 

BELOTTI SV

Nel finale per Abraham.

SOLBAKKEN SV

Nel finale per Dybala. Esordio in giallorosso.

MOURINHO  6,5

Perde Zaniolo e regala fiducia a Bove. L’espulsione agevola la sfida, ma la squadra non rischia mai. Tre punti importanti per la classifica.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Le pagelle di Siamo la Roma